referendum mirafiori
di Giovanni Rispoli
La lezione di Mirafiori (foto di Tom [luckytom])
Bellono (Fiom Torino): "Mirafiori ha una storia importante; ma attenzione, non è che lì oggi la Fiom sia molto forte. Non ero alla mia prima assemblea: be', debbo dire che mai come in questo caso ho trovato una sintonia così alta con i lavoratori"
19 gennaio 2011
di Paolo Serventi Longhi
foto di Tom [luckytom]
Nei seggi operai netta maggioranza del no: un risultato clamoroso e imprevisto. Il direttivo Cgil ha rivolto alla Fiom un applauso significativo. Ora bisogna guardare avanti, con la proposta su democrazia e rappresentanza sindacale
18 gennaio 2011
di Salvo Leonardi
Mirafiori, come rientrare in partita
Sono almeno quattro i motivi per i quali la Fiom-Cgil farà bene a non firmare "tecnicamente" l'accordo separato. E' possibile riaprire il confronto per restituire equilibrio al sistema delle relazioni industriali e dignità alla condizione di lavoro
18 gennaio 2011
di rassegna.it
Sergio Marchionne, ad Fiat
Riaprire la trattativa su Mirafiori, come chiede la Fiom, o andare avanti forte della vittoria non proprio esaltante del sì? Epifani: il modello proposto dall'ad è stata la causa del fallimento Chrysler, "ora bisogna usare la testa"
17 gennaio 2011
di claudio gandolfi
Con il loro voto queste persone chiedono alla politica e al centrosinistra in particolare di dare al Paese un progetto alternativo al peronismo di Berlusconi con un percorso chiaro, con tempi certi e soprattutto praticabile
17 gennaio 2011
di rassegna.it
Fiat, foto di adg82
I lavoratori della Fiat approvano l'accordo separato. Decisivo il voto degli impiegati: prevalgono i sì con il 54%, tutto tranne che il plebiscito annunciato da alcuni. I no oltre le attese al 46%. Ora la Fiom può riaprire la trattativa
15 gennaio 2011
E' valido il voto al seggio 8, confermata vittoria del no
15 gennaio 2011

X «

#tickEnd-tickBegin#