legittima difesa
di Antonio Bevere
La nuove norme sulla legittima difesa danno di fatto il via alla privatizzazione dell’ordine in favore dei potenti e dei cittadini abbienti, che suppliscono la protezione delle pubbliche istituzioni in una particolare versione violenta del populismo
14 maggio 2019
di Gian Andrea Ronchi e Mirto Bassoli
Come già accaduto con la riforma del 2006, una volta entrata in vigore, la norma cambierà poco dal punto di vista pratico, intervenendo però pesantemente sul modo di essere e di pensare dei cittadini, convinti di potersi comportare da privati giustizieri
06 maggio 2019
di Daniele Tissone
Chi s'introduce in un'abitazione avrà sempre minori remore nel farlo armato, immaginando che all'interno potrebbe trovare chi si difende armato almeno quanto lui. Occorre invece investire nella sicurezza pubblica, con risorse, personale e mezzi adeguati
07 marzo 2019
Primo via libera della Camera al ddl. Poliziotti e magistrati contrari alla modifica dell'articolo 52 del codice penale che dà licenza di sparare ai ladri in caso di rapine notturne. Ora il testo andrà al Senato per l'approvazione definitiva
04 maggio 2017
"Come poliziotti democratici vogliamo ribadirlo a chiare lettere: le armi non possono essere a disposizione di tutti perché il risultato non potrà mai essere quello di una maggiore sicurezza per il cittadino"
05 aprile 2017

X «

#tickEnd-tickBegin#