inail
Al patronato della Cgil arrivano segnalazioni di alcune “pretese insopportabili” avanzate dall'istituto per dare accesso alla tutela antinfortunistica. Una questione che riguarda anche il personale sanitario. Candeloro (Inca): "Siamo al paradosso"
07 aprile 2020
Le vittime sono 49 in meno rispetto all'anno precedente, ma la flessione non è rassicurante perché legata soprattutto ad alcuni incidenti plurimi avvenuti nel corso del 2018. In aumento le patologie professionali
03 gennaio 2020
foto di Peter Heeling / everypixel.com
Beneforti (Cgil): "La Regione è molto attiva, ma proviamo a fare ancora di più. Governo e politica nazionale intervengano, aumentando le risorse per gli organici di Ispettorato del lavoro, Inps e Medicina del lavoro. Creiamo una cultura della prevenzione"
13 dicembre 2019
"La legge di Stabilità 2016 aveva previsto specifiche tutele previdenziali per gli addetti del settore, interessati alla prolungata esposizione da amianto in siti oggetto di bonifica, tramite benefici pensionistici. Ma è tutto fermo a distanza di 3 anni"
12 dicembre 2019
Lo rende noto l'Inail. In totale le denunce di infortunio presentate tra gennaio e agosto sono state 416.894, sostanzialmente stabili (-0,4%) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Aumentano le patologie di origine professionale
27 settembre 2019
Masciarri: "Nei primi sette mesi dell’anno, secondo i dati ufficiali Inail, le denunce sono state 4.920, contro le 4.747 dello stesso periodo del 2018. Si tratta di un incremento del 3,6%, superiore alla media regionale. Il dato più drammatico, 9 vittime"
19 settembre 2019
La novità è contenuta nel decreto 101/2019 appena entrato in vigore. Candeloro (Inca Cgil): “Un primo importante passo avanti che va a colmare una grave lacuna, ma che lascia ancora sul tappeto molti problemi”
06 settembre 2019
Dati preoccupanti: nei primi sei mesi del 2019 14 morti e quasi 10.00 infortuni. Barbaresi (Cgil): insufficienti investimenti in prevenzione, aumento dell’età pensionabile e precariato dilagante sono un mix devastante
05 agosto 2019
Aumentano le vittime rispetto al primo semestre dell’anno scorso, specie in Sicilia dove si sono registrati ben 16 casi in più. Crescono anche le malattie professionali. In lieve calo invece il totale delle denunce, pari a circa 320 mila
30 luglio 2019
Per la prima volta in tre anni gli episodi sono cresciuti: 704 nel 2018, 30 in più rispetto al 2017 e nel 2019 siamo già a quota 303, il 5,9% in più rispetto allo scorso anno. Landini: non si può morire come cinquant'anni fa
26 giugno 2019
di M. M.
Gli open data dell’Inail riferiti al primo trimestre registrano un incremento dell’1,9 per cento tra gennaio e marzo rispetto allo stesso periodo del 2018. I casi mortali – ben 212 in soli tre mesi – viaggiano sulle stesse cifre dell’anno scorso
29 aprile 2019

X «

#tickEnd-tickBegin#