flai
Partita la trattativa con Federalimentare, sono interessati 400 mila lavoratori. La richiesta sindacale è di 205 euro di aumento. Mininni (Flai): "Il settore è in salute, la nostra piattaforma ha richieste importanti". Prossimo incontro il 23 ottobre
10 settembre 2019
Al via le trattative per il rinnovo dei contratti dell’industria alimentare e dei professionisti delle funzioni centrali dello Stato. Sciopero alla Ast di Terni, parte la campagna 'No easy riders', i sindacati dei pensionati avanzano proposte al governo
09 settembre 2019
di Antonio Gagliardi
L’esperienza e la conoscenza del settore agroalimentare, maturata anche negli anni dedicati al mondo del lavoro e prima ancora direttamente con le mani nella terra, saranno la sintesi di un complesso impegno
06 settembre 2019
Giovanni Mininni (foto Marco Merlini)
Circa 1.200 delegati al teatro Brancaccio di Roma in vista dell'avvio delle trattative previsto per il 10 settembre. Mininni (Flai Cgil): "Il contributo di oggi ci dà forza e ci incoraggia per il lavoro che abbiamo davanti"
05 settembre 2019
Assise nazionale di delegate e delegati dell'industria alimentare e della cooperazione, in vista dell'avvio delle trattative previsto per il 10 settembre. Per il segretario Mininni "con quest'iniziativa rimettiamo al centro il protagonismo dei lavoratori"
05 settembre 2019
Dai lavoratori precari al singolare caso della Regione, che vuole multare l’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali per il mancato abbattimento degli alberi affetti da xylella
04 settembre 2019
È quanto è stato comunicato ai sindacati durante l'incontro al Mise. L'obiettivo è quello di costituire una Newco. Entro settembre il contratto definitivo. Palazzoli (Flai): ora bisogna entrare nel merito del piano industriale
06 agosto 2019
L'aumento richiesto per il quadriennio 2020-2023 è, a parametro 111, di 105 euro mensili. Tra i punti principali della piattaforma, la richiesta di introdurre la “comunità di sito”, per tutelare i diritti di tutti i lavoratori presenti in un sito
23 luglio 2019
Dopo due anni di trattative, è stata firmata la preintesa del contratto regionale. Sul piano economico, per i 7.000 addetti è previsto un aumento medio di 80 euro, più un'una tantum di 800. Sulla parte normativa, spicca il pagamento della malattia al 100%
22 luglio 2019

X «

#tickEnd-tickBegin#