finanza
di Sergio Farris
Dal 15 Settembre 2008, dalla nuova conferma dell'instabilità intrinseca del capitalismo globale, poco è stato fatto all'indirizzo di una seria riforma del sistema economico e finanziario. Relazioni industriali ovunque sbilanciate a sfavore dei lavoratori
18 settembre 2018
Sanna (Cgil) a RadioArticolo1: "Dobbiamo rilanciare l'economia in modo più imponente per ridurre il rapporto fra debito e Pil, intervenendo sulle entrate con l'introduzione di una patrimoniale o con un aumento della tassazione sulle rendite finanziarie"
31 maggio 2018
"Oltre le crisi, crescita, uguaglianza, lavoro". Appuntamento alle ore 10, corso d'Italia, 25, Roma. Partecipano Camusso, Padoan, Patuelli, Megale
18 settembre 2017
di Roberto Romano
Solo le idee possono cambiare il nostro tempo. Senza scomodare i grandi del passato, servirebbe un riformismo rivoluzionario. Qualcosa di meno ambizioso riproporrebbe la quotidianità in salsa diversa, ma la Storia si incaricherebbe di presentare il conto
04 agosto 2017
Sette proposte per rilanciare l’economia, tutelare il risparmio, efficientare la gestione pubblica della finanza e favorire legalità ed equità
22 giugno 2016
di Giorgio Bellucci
Dopo otto anni dallo scoppio della crisi finanziaria più profonda e duratura dalla seconda guerra mondiale dovremmo prendere atto che l’idea di una filiera risparmio-investimento-economia reale non funziona e, anzi, può essere foriera di nuovi traumi
07 giugno 2016
di Giorgio Saccoia
Fisac e Cgil e avvertono sui pericoli di interventi non coordinati e chiedono un tavolo con il governo. Megale: "C'è il rischio di una nuova recessione globale". Camusso: "Dov'erano gli altri quando nel 2013 abbiamo posto i temi della buona banca?"
19 febbraio 2016
Barbi: "L'enorme liquidità prodotta dalle banche centrali non ha favorito l'economia reale"
09 febbraio 2016
di Nicoletta Rocchi
20 marzo 2015
di Andrea Baranes
Finanza da riformare, prima che sia troppo tardi
Le attuali politiche di austerità sono una conseguenza della crisi dei mutui subprime del 2007. Mal o scollamento tra mercati e mondo produttivo potrebbe causare una nuova tempesta globale. Dobbiamo cambiare rotta DI ANDREA BARANES
14 novembre 2014

X «

#tickEnd-tickBegin#