economia
di Giuseppe Travaglini
Solo l'intervento pubblico può aiutarci a ridefinire il nostro modello di sviluppo. Le politiche fiscali, industriali e persino sanitarie non possono, nel cortocircuito globale che stiamo vivendo, rimanere prerogativa dei singoli Stati nazionali
01 aprile 2020
di Stefano Milani
La vicesegretaria della Cgil: “Affrontiamo l’emergenza, ma dobbiamo pensare fin da subito a come arginare gli effetti devastanti del virus sulla nostra economia”
26 marzo 2020
di Simona Ciaramitaro
Per l’economista Emiliano Brancaccio non basta che la Bce disponga 750 miliardi per fare fronte alla crisi da Covid-19, “serve che ci sia un piano concordato tra tutti i Paesi europei per definire come il denaro sarà utilizzato”
21 marzo 2020
di Mario Pianta e Matteo Lucchese
Lo scontro tra Italia e Bce rivela l’incapacità delle istituzioni continentali ad affrontare qualunque tipo di emergenza economica. Di fronte a questa recessione, le politiche di espansione monetaria sono del tutto inefficaci
18 marzo 2020
di Simona Ciaramitaro
L’economista lancia l’allarme: “La caduta della produzione lascia a casa tante persone. Dobbiamo contare di più sugli investimenti pubblici a livello europeo, oppure sul finanziamento del nostro deficit che deriva dalla Bce"
17 marzo 2020
di Simona Ciaramitaro
La Bce e la Commissione fanno aperture all’Italia. Secondo l’economista Realfonzo: “La flessibilità non è sufficiente. Il Covid-19 ha accentuato le speculazioni dei mercati, ma i mali vengono da lontano"
13 marzo 2020
di Campagna Sbilanciamoci!
L’emergenza rischia di mandare al tappeto il nostro sistema sociale, economico e produttivo. Richiesta al governo affinché intervenga in Italia e in Europa per uscire dalla crisi in fretta e con un nuovo modello di sviluppo
13 marzo 2020
di Simona Ciaramitaro
L'Italia è bloccata tra stagnazione e recessione. Il governo stanzia 7,5 miliardi di aiuti per famiglie e imprese. La ricetta antivirus della Cgil: "Puntare tutto sulle politiche espansive"
05 marzo 2020
di Fulvio Fammoni
La crisi sanitaria resta alta, ma a preoccupare adesso è l'effetto contagio sulla nostra crescita. Se questa è la situazione, sono necessari tutti gli strumenti legati all’emergenza, a partire da ammortizzatori sociali che non facciano perdere lavoro
03 marzo 2020
Insieme al sommerso vale il 16,4 per cento del valore aggiunto totale. Solo Calabria, Sicilia, Puglia, Campania e Molise fanno peggio, mentre la media nazionale è del 13,5 per cento. A pesare le sotto-dichiarazioni e l'impiego di lavoro irregolare
11 febbraio 2020
di Giuliano Guietti
Cgil Emilia Romagna
Presentazione a Bologna del settimo rapporto Ires regionale. Ad avvicinarsi al voto è una realtà territoriale per molti aspetti virtuosa, ma anche con vecchie e nuove fragilità che la obbligano a ritrovare la propria capacità di guardare oltre l’immediato
16 dicembre 2019
I sindacati: "Il trend economico nell’ultimo decennio è preoccupante. Ciò è dovuto anche alla scarsa efficacia delle politiche di sviluppo messe in pratica dalla giunta, a partire dall'utilizzo dei fondi europei sia a livello quantitativo che qualitativo"
12 dicembre 2019
di Giacomo Stagni
I dati dell’Osservatorio Ires Cgil fotografano i mutamenti del 2018 e 2019, con buone notizie per l’export delle eccellenze, ma cattive notizie sulla qualità del lavoro. Occorre una rinnovata azione da sindacato, istituzioni e imprese
04 dicembre 2019
Emiliano Brancaccio a RadioArticolo1: "Un nuovo Istituto per la ricostruzione industriale, per il futuro del Mezzogiorno, sarebbe interessante da realizzare. Il punto è che nel nostro Paese non si vede nulla di simile all’orizzonte"
29 novembre 2019
Il rapporto dell'Ires regionale. Guggiari (Cgil): “Bisogna rilanciare la capacità competitiva della nostra Regione, provincia per provincia”. Francese (Ires): “Fare ricorso a politiche anticicliche rappresenterebbe il migliore antidoto”
15 ottobre 2019

X «

#tickEnd-tickBegin#