cgil
di Roberta Lisi
La segretaria confederale della Cgil: “Ci sono pochi medici, infermieri, specialisti in virologia e epidemiologia. Ricordiamocelo anche quando questa emergenza sarà finita”
27 marzo 2020
Il segretario confederale Miceli replica alla Commissione nazionale di garanzia sul diritto di sciopero: "Il divieto di incrociare le braccia non è tra i suoi poteri"
26 marzo 2020
“Semplificare alcune procedure, consentire ovunque sia possibile l’anticipo da parte aziendale, valutare accordi per l'anticipazione delle banche"
26 marzo 2020
di Stefano Milani
La vicesegretaria della Cgil: “Affrontiamo l’emergenza, ma dobbiamo pensare fin da subito a come arginare gli effetti devastanti del virus sulla nostra economia”
26 marzo 2020
Le confederazioni scrivono ai ministeri degli Interni, Lavoro ed Esteri. "Bisogna avviare subito un confronto: i migranti sono più esposti all'epidemia di Covid-19, c'è rischio di aumentare ancora le diseguaglianze"
26 marzo 2020
L'incontro iniziato ieri mattina alle 11 è stato sospeso a notte fonda e aggiornato per oggi alle 12 per definire la modifica dell'elenco dello scorso Dpcm che porterà alla chiusura di moltissime attività produttive
25 marzo 2020
“Al sistema delle imprese chiediamo responsabilità nei confronti dei lavoratori e del Paese”. Nel decreto non viene specificato se solo le aziende in grave difficoltà possano chiedere il pagamento diretto dell’Inps. “E così deve rimanere”
24 marzo 2020
Lettera dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil al ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, e al ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, per richiedere un incontro urgente in relazione al Dpcm emanato il 22 marzo
23 marzo 2020
di Martina Toti
Il segretario generale della Cgil contro la lettera di Confindustria al governo. I provvedimenti lasciano troppe produzioni aperte. Chiesto un incontro urgente all’esecutivo. Intanto è sostegno a tutte le iniziative di sciopero e mobilitazioni
23 marzo 2020
di Ilaria Romeo
Diciotto anni fa la Cgil riempiva il Circo Massimo e respingeva l’assalto del governo Berlusconi e di Confindustria all’articolo 18. Tre milioni di persone in strada per difendere il diritto – di padri e figli – a un lavoro dignitoso
23 marzo 2020
di Gabriele Polo
Il governo ha ceduto al pressing di Confindustria: gli industriali avevano chiesto un rinvio del decreto, l'esecutivo per non fare una figuraccia dopo l’esternazione televisiva di sabato notte, ha varato un testo che vanifica il senso della promessa data
23 marzo 2020
"Mettere in campo tutte le iniziative di lotta fino alla proclamazione dello sciopero". I sindacati rispondono al nuovo Dpcm del governo: "È inadeguato. Urgente un incontro con i ministeri competenti per modificare l'elenco dei lavori non essenziali"
22 marzo 2020
Cgil, Cisl e Uil pronte a proclamare in tutte le categorie d’impresa che non svolgono attività primarie lo stato di mobilitazione e la conseguente richiesta del ricorso alla cassa integrazione
22 marzo 2020

X «

#tickEnd-tickBegin#