autunno caldo
di Emiliano Sbaraglia
Tra i meriti del nuovo volume di Franco Ottaviano (edizioni Harpo) c'è la capacità di descrivere con chiarezza una stagione di lotte e conquiste che non nacque da una sorta di improvvisa esplosione, bensì da un percorso lungo e articolato
17 febbraio 2020
di Diego Alhaique
Sull’onda delle lotte contrattuali, durante l'autunno caldo s’impose per la prima volta una visione secondo la quale i lavoratori e le loro organizzazioni non solo si oppongono, ma propongono soluzioni concrete per la sicurezza in fabbrica
20 dicembre 2019
di Alessandro Cardulli
Neanche dopo un licenziamento di 200 operai si osava fare uno sciopero. Se ti andava bene venivi segregato al reparto confino, senza possibilità di confronto con gli altri. Poi arrivò quel 28 novembre di cinquant'anni fa
03 dicembre 2019
di Pino Salerno
L’istituzione dei consigli dei delegati al posto delle burocratizzate commissioni interne rappresentò uno dei punti più importanti di quella stagione di lotte. Nuove forme di rappresentanza collettiva fecero il loro ingresso nei luoghi di lavoro
29 novembre 2019
di Emanuele Di Nicola
La pellicola di Ugo Gregoretti racconta la lotta dei metalmeccanici nel 1969: strada per strada, fabbrica per fabbrica. Resta un oggetto alieno nella storia del cinema italiano, eppure vedendo quegli operai ancora oggi ci riconosciamo
29 novembre 2019
di Giovanni Rispoli
Cinquant’anni da una vicenda che, guardandoci intorno, si può ben dire appartenga ormai a un’altra epoca storica. Fatti ampiamente indagati, sui quali vale comunque la pena tornare a riflettere per riprendere questioni rimaste aperte
28 novembre 2019
di Davide Orecchio
Nella storia del sindacalismo italiano il 1969 è stato interpretato male. Quella stagione non si chiuse a dicembre, ma aprì un periodo che avrebbe qualificato il cambiamento del sindacato e del movimento operaio per i 15 anni successivi
28 novembre 2019
Con “Apollon, una fabbrica occupata” e “Contratto” filmò le grandi lotte operaie e sindacali degli anni sessanta. Riproponiamo dal nostro archivio e dai materiali Aamod i documentari, assieme alle interviste in cui il regista ce li raccontò
05 luglio 2019
di Bruno Ugolini
Quando i metalmeccanici sfilavano tutti insieme. Il timore delle provocazioni, i comizi di Trentin, Benvenuto e Macario. “Erano in centomila, i romani non avevano mai visto tanti operai in una sola volta”
17 dicembre 2009
di Carlo Ruggiero
La prima docu-fiction della cinematografia italiana fu girata in fabbrica. Era il 1969. “Apollon, una fabbrica occupata” fu realizzato da Ugo Gregoretti nei capannoni della tipografia romana. E rimase nella storia
17 dicembre 2009
video focus rassegna
Autunno 1969. I metalmeccanici danno vita a una delle vertenze contrattuali più importanti della loro storia. Fiom, Fim e Uilm affidano a Ugo Gregoretti la realizzazione di un documentario sulla vertenza
09 luglio 2009
di Bruno Ugolini
Quando i metalmeccanici sfilavano tutti insieme. Il timore delle provocazioni, i comizi di Trentin, Benvenuto e Macario. “Erano in centomila, i romani non avevano mai visto tanti operai in una sola volta”
09 luglio 2009

X «

#tickEnd-tickBegin#