Ex Ilva
L’ad Morselli annuncia alle Rsu di Taranto nuove fermate. Altolà Fiom: “Il governo rispetti e faccia rispettare gli accordi”. Landini: “Non ci sono le condizioni per il recesso”. Il 15 novembre tavolo con azienda e sindacati al Mise
Territori
Giove (Cgil) a RadioArticolo1: “Abbiamo reagito alla crisi meglio di altri, ma nella qualità del lavoro, abbiamo gli stessi problemi. In vista del voto del 26 gennaio si discutesse di quale futuro vogliamo dare alla nostra regione”
Via alla protesta
Venerdì 15 novembre parte la mobilitazione con sit-in in molte città italiane e un presidio a Roma a Montecitorio. Il 21 prima giornata nazionale di sciopero. Obiettivo: incidere nella legge di blancio per una valorizzazione effettiva del lavoro
La protesta
Anzi in 100 piazze. Il 15 novembre, a otto mesi dallo sciopero generale. I sindacati delle costruzioni di Cgil, Cisl e Uil chiedono il rilancio del settore e un confronto con il governo. Gli appuntamenti previsti regione per regione
Istituzioni
Incontro con il ministro per gli Affari regionali. Cgil: “Apprezziamo il metodo che ha previsto un confronto, ma non basta a garantire coesione nazionale e diritti uguali per tutti”. Flc: "Come si tiene fuori la scuola dal processo?"
Territori
Diversificare, innovare, investire sulla qualità di produzioni e lavoro. Le priorità individuate dal sindacato confederale insieme alla Flai per rilanciare un settore chiave per l'economia regionale, che però sta vivendo un momento di forte difficoltà
L’ad Morselli annuncia alle Rsu di Taranto nuove fermate. Altolà Fiom: “Il governo rispetti e faccia rispettare gli accordi”. Landini: “Non ci sono le condizioni per il recesso”. Il 15 novembre tavolo con azienda e sindacati al Mise
Giove (Cgil) a RadioArticolo1: “Abbiamo reagito alla crisi meglio di altri, ma nella qualità del lavoro, abbiamo gli stessi problemi. In vista del voto del 26 gennaio si discutesse di quale futuro vogliamo dare alla nostra regione”
Sindacati pronti a mobilitarsi: "Il negoziato per il contratto può essere aperto solo se ci saranno risorse sufficienti per un incremento retributivo a tre cifre"
Intesa per il 2020-2023. Per gli addetti nella parte economica e normativa vengono confermate le condizioni oggi in vigore, compresa la copertura totale della malattia e maternità. I sindacati: "Risultato raggiunto grazie all'appoggio dei lavoratori"
Il segretario generale dello Spi Cgil sbarca sulla piattaforma digitale con un botta e risposta lungo e articolato: “Esperienza positiva e da ripetere, ogni occasione di dialogo con i giovani deve essere colta”
Giornata di riflessione a Roma in vista della Conferenza nazionale sulle droghe in programma a Milano all'inizio del 2020. Amerini (Cgil): "Assistiamo al ritorno della vecchia e fallimentare politica centrata sulla lotta ai drogati"
Eletto dall’assemblea della Camera del Lavoro con 70 voti a favore e una sola astensione
Incontro conclusivo a Roma del progetto promosso dalla Cgil con diversi sindacati europei. Sono sempre di più, infatti, i dipendenti che vengono inviati temporaneamente dal datore di lavoro a svolgere il loro servizio in un altro Stato membro della Ue
Incontro con il ministro per gli Affari regionali. Cgil: “Apprezziamo il metodo che ha previsto un confronto, ma non basta a garantire coesione nazionale e diritti uguali per tutti”. Flc: "Come si tiene fuori la scuola dal processo?"
Diversificare, innovare, investire sulla qualità di produzioni e lavoro. Le priorità individuate dal sindacato confederale insieme alla Flai per rilanciare un settore chiave per l'economia regionale, che però sta vivendo un momento di forte difficoltà
La Cgil invita "tutte le forze sociali e politiche del paese al dialogo, al rifiuto della violenza, al rispetto della costituzione e condanna ogni tentativo di colpo di Stato"
Il lavoratori della catena di fast-food più famosa del mondo sono in sciopero per chiedere una paga oraria dignitosa (15 sterline) e il riconoscimento del loro sindacato. "Oggi incrociamo le braccia per dire ai nostri figli che meritiamo più della povertà"
Appuntamento finale a maggio dell'anno prossimo, in occasione dei cinquant'anni dello Statuto dei lavoratori
Rifugiato sud africano, venne a lavorare in Italia, nella zona del Casertano come bracciante e fu ucciso nelle campagne di Villa Literno il 25 agosto 1989. La Flai Cgil lo ricorderà il prossimo 15 novembre con una serie di iniziative
X «

385