snaitech
Il sindacato contesta l'invio di lettere da parte dell'amministratore delegato ai dipendenti per tranquillizzarli sull'operazione di vendita: Braccini: "Non hanno mai presentato un piano industriale alle organizzazioni sindacali"
19 luglio 2018
Dal primo novembre 2018 l'azienda vorrebbe disdettare il contratto dei metalmeccanici per passare a quello del commercio. Braccini (Fiom Cgil): "Ci siamo rivolti ai nostri legali ed abbiamo inviato formale diffida all’azienda"
02 luglio 2018
La Consob dà il via libera all'opa da parte di Playtech. La Fiom: “Al momento non esistono piani industriali”. I lavoratori chiedono che si continui ad applicare il contratto nazionale dei metalmeccanici
29 giugno 2018
"L'azienda di fatto, decide di lasciar fuori il sindacato più rappresentativo. Avvieremo azioni sindacali e legali"
20 giugno 2018
L'intesa prevede collocazioni in altre sedi per alcuni lavoratori, con la messa a disposizione di un alloggio da parte dell’impresa, uscite volontarie e riduzioni dell'orario. Braccini (Fiom): adesso la parola alle assemblee per l'approvazione
11 gennaio 2018
Prossimo appuntamento il 13 dicembre
30 novembre 2017
Dopo l'intesa del 26 maggio, che aveva "congelato" 66 esuberi mediante un piano di cigs ed esodi incentivati, la società di scommesse avvia la procedura per altri 13. Fiom: "L'azienda è in ripresa, il prezzo della crisi non va scaricato sui lavoratori"
27 ottobre 2017
Verbale di accordo tra sindacati e azienda di scommesse: stop ai 66 licenziamenti in cambio di cassa integrazione fino a dicembre, incentivi all'esodo e altre misure salva-occupazione. Braccini (Fiom): accettati i punti fondamentali delle nostre richieste
05 maggio 2017
Sciopero contro gli esuberi annunciati dalla società di scommesse a Porcari (Lucca), Roma e Milano. Fiom: "Serve un piano di sviluppo, viste anche le ultime importanti performance aziendali, che non può essere affrontato con riduzioni di personale"
07 aprile 2017
Venerdì 7 aprile stop contro gli esuberi annunciati dalla società di scommesse a Lucca, Roma e Milano. Fiom: "Serve un piano di sviluppo, viste anche le ultime importanti performance aziendali, che non può essere affrontato con riduzioni di personale"
06 aprile 2017

X «

#tickEnd-tickBegin#