servizio pubblico
I sindacati hanno istituito il 'turno della salute': il 18 gennaio prossimo hanno invitato medici e infermieri a dare la giusta assistenza ai cittadini, concentrandosi in un unico turno di lavoro. Infermieri senza pause: "Solo così è possibile lavorare"
18 dicembre 2017
"È inverosimile che il capo dell'azienda non abbia alcuna contezza dei dati economici 2016. Nessun commento è stato fatto sui previsti limiti pubblicitari e sui limiti all’attività commerciale, temi centrali per definire il quantum delle entrate future"
22 marzo 2017
Fammoni (Fdv) a RadioArticolo1: "Nessuna richiesta di confronto da parte sindacale è stata accolta dal governo e nello stesso tempo non sono stati definiti i contenuti del nuovo piano editoriale. Quella attuale è un'azienda pubblica in grande difficoltà"
21 febbraio 2017
Tra gli altri, intervengono a villa Medici: Fulvio Fammoni, presidente Fondazione Di Vittorio; Vincenzo Vita, Articolo 21; Vittorio Di Trapani, Usigrai e Fnsi; Massimo Cestaro, segretario generale Slc Cgil
21 ottobre 2016
di Barbara Perversi
Il taglio di 150 milioni di euro è un grave danno per la Rai, ad opera dello stesso "proprietario" dell'azienda. Questa, per Susanna Camusso, una delle ragioni per bocciare il decreto che mette a rischio il servizio pubblico DI BARBARA PERVERSI
04 giugno 2014
Dopo le assemblee contro i tagli, giornalisti e sindacati insieme preparano la protesta. Mandato alle segreterie di indire una giornata di sciopero, con una manifestazione pubblica contro le decisioni del governo
14 maggio 2014
di Leopoldo Tartaglia, Fausto Durante
foto di UW-IAP (da flickr)
Barroso firma l'intesa con il primo ministro canadese. Allarme dei sindacati: "Oltre 2 anni di negoziati riservati, c'è il rischio che apra completamente alla liberalizzazione dei servizi pubblici locali". Inclusi quelli essenziali, come l'acqua
18 ottobre 2013
La Slc Cgil: negli ultimi tre anni i vari direttori generali che si sono succeduti hanno portato l'azienda sulla soglia del collasso
26 marzo 2012
autore foto: aldoaldoz, da flickr
I dati del Tesoro: nel 2009 frena l’inflazione ma i servizi pubblici sono tutti più cari, dai pedaggi alle poste, compresa la scuola. Rialzi record per acqua potabile (+6%) e rifiuti (+4,5%)
11 agosto 2010

X «

#tickEnd-tickBegin#