rivista delle politiche sociali
di Alessandro Martelli, Rps
foto Simona Caleo
Le difficoltà non riguardano solo lo studio dei meccanismi di policy che si rivolgono alle donne in difficoltà, ma anche l’osservazione della complessità che le misure di welfare oppongono a chi intenda osservarne modalità di implementazione ed effetti
21 settembre 2018
di Stefano Cecconi
Nella storia del pensiero occidentale per lungo tempo le differenze tra uomini e donne e le loro ricadute nel campo dei diritti (al lavoro, alla cura, all’autonomia) sono state trascurate nelle analisi, date per scontate. Se ne parla nel n. 1/2018 di Rps
24 luglio 2018
di Francesco Gagliardi, Rps
L’emigrazione dei giovani, non compensata da ingressi di uguale livello d'istruzione, diminuisce il potenziale produttivo e aumenta i rischi di non sostenibilità della spesa sociale, soprattutto in un Paese che, come il nostro, è fortemente indebitato
16 maggio 2018
di Stefano Boffo ed Enrico Pugliese, Rps
Il Mezzogiorno torna ad acquistare un ruolo di area fornitrice di forza lavoro necessaria per lo sviluppo delle altre regioni italiane ed europee, allo stesso modo in cui lo aveva svolto mezzo secolo addietro, all'epoca delle grandi migrazioni
11 aprile 2018
di Stefano Cecconi
Negli anni della crisi è tornata a crescere l’emigrazione italiana. Ma quella odierna ha tratti diversi e alcune peculiarità che la rendono ben diversa rispetto al passato. Se ne parla nel n. 4/2017 della Rivista delle Politiche Sociali
13 marzo 2018
di Gilberto Turati, Rps
Ci sono almeno due ragioni oggettive per spiegare il malcontento nei confronti del modello corporativo dello Stato sociale italiano: la prima è la demografia, la seconda il mutamento del ruolo delle donne come soggetto auto-produttore di alcuni servizi
02 marzo 2018
di Marcello Natili, Rps
Le debolezze dei sistemi di protezione ultima nel Sud Europa sono particolarmente accentuate nel caso dell’Italia, il Paese che per il momento investe meno per contrastare il rischio povertà
16 febbraio 2018
di Marco Arlotti, Andrea Parma e Costanzo Ranci, Rps
La collocazione della misura in un’ottica comparata europea mette in evidenza diversi profili di criticità. I bisogni crescenti della popolazione, e le prospettive di sostenibilità del welfare, rendono sempre più cruciale un intervento di riforma
22 gennaio 2018
di Stefano Cecconi
Il social investment è in grado di offrire una via d’uscita alla crisi, fermando il declino del welfare e rilanciandone il ruolo di motore per la crescita e l’occupazione. È la principale tesi sostenuta nel n. 3/2017 della rivista
10 gennaio 2018
di Sabrina Colombo, Rps
Terminata, almeno per il momento, la stagione della concertazione, prevalgono nuove linee e nuovi campi di azione. Dalle strategie di pressione esterna, non sempre agite in maniera unitaria, alla maggiore attenzione al livello territoriale
02 novembre 2017
di Elena Granaglia, Rps
Non sempre sul versante della salute pubblica le agevolazioni fiscali sono prive di conseguenze dannose. La verità è che, da un lato, possono creare una doppia disuguaglianza nei diritti e, dall’altro, permettono di avvantaggiare i lavoratori più ricchi
27 settembre 2017
di Stefano Cecconi
Negli ultimi anni sono cresciuti nuovi sentieri di sviluppo istituzionale e di policy, favorendo un irrobustimento delle sfere del mercato e delle associazioni intermedie nel campo della protezione sociale. Ne parla l’ultimo numero di Rps (il 2 del 2017)
19 settembre 2017
di Carla Moretti, Rps
Con la crisi economica il numero di persone che non può accedere al bene casa si è ampliato. I Comuni sembrano essere i soggetti più capaci di generare nuovi modelli di governance, di realizzare risposte efficaci ai bisogni attuali e potenziali
09 agosto 2017
di Marilena Dellavalle e Giovanni Cellini, Rps
Riforme all’insegna di un’austerità permanente hanno utilizzato una logica marcatamente economica e introdotto una crescente attenzione a criteri di efficienza, con ingenti riduzioni di risorse finanziarie. Gli effetti dannosi sulle professioni di aiuto
26 luglio 2017
di Ugo Ascoli e Alessandro Sicora, Rps
Di fronte al moltiplicarsi di inedite forme di disagio, si avverte ancora di più l’inadeguatezza del sistema: in particolare l’incapacità dell’offerta di servizi in grado di affrontare compiutamente l’inserimento e l’integrazione degli immigrati
04 luglio 2017

X «

#tickEnd-tickBegin#