rivista delle politiche sociali
di Sabrina Colombo, Rps
Terminata, almeno per il momento, la stagione della concertazione, prevalgono nuove linee e nuovi campi di azione. Dalle strategie di pressione esterna, non sempre agite in maniera unitaria, alla maggiore attenzione al livello territoriale
02 novembre 2017
di Elena Granaglia, Rps
Non sempre sul versante della salute pubblica le agevolazioni fiscali sono prive di conseguenze dannose. La verità è che, da un lato, possono creare una doppia disuguaglianza nei diritti e, dall’altro, permettono di avvantaggiare i lavoratori più ricchi
27 settembre 2017
di Stefano Cecconi
Negli ultimi anni sono cresciuti nuovi sentieri di sviluppo istituzionale e di policy, favorendo un irrobustimento delle sfere del mercato e delle associazioni intermedie nel campo della protezione sociale. Ne parla l’ultimo numero di Rps (il 2 del 2017)
19 settembre 2017
di Carla Moretti, Rps
Con la crisi economica il numero di persone che non può accedere al bene casa si è ampliato. I Comuni sembrano essere i soggetti più capaci di generare nuovi modelli di governance, di realizzare risposte efficaci ai bisogni attuali e potenziali
09 agosto 2017
di Marilena Dellavalle e Giovanni Cellini, Rps
Riforme all’insegna di un’austerità permanente hanno utilizzato una logica marcatamente economica e introdotto una crescente attenzione a criteri di efficienza, con ingenti riduzioni di risorse finanziarie. Gli effetti dannosi sulle professioni di aiuto
26 luglio 2017
di Ugo Ascoli e Alessandro Sicora, Rps
Di fronte al moltiplicarsi di inedite forme di disagio, si avverte ancora di più l’inadeguatezza del sistema: in particolare l’incapacità dell’offerta di servizi in grado di affrontare compiutamente l’inserimento e l’integrazione degli immigrati
04 luglio 2017
di Stefano Cecconi
Le nuove sfide per la comunità degli assistenti nella società che cambia nella parte monografica, la non autosufficienza nell’attualità, capitalismi a confronto nello spazio dedicato al dibattito. Sono i temi dell’ultimo numero di Rps
23 giugno 2017
di Fernando Di Nicola e Ruggero Paladini, Rps
L'attuale sistema di tax benefit non svolge una vera azione redistributiva e penalizza i meno abbienti. Ecco le proposte di riforma, per un nuovo sistema di imposte e benefici che guardi alle persone e alle famiglie più bisognose
13 giugno 2017
di Angelo Marano, Rps
Malgrado il crescente aumento della povertà, complice un federalismo che ha privato l’autorità nazionale della capacità di dettare gli indirizzi, i finanziamenti sono stati prima ridotti e poi stabilizzati a un livello che condanna alla marginalità
08 giugno 2017
di Gianni Geroldi, Rps
Le maggiori ricadute delle numerose modifiche normative del sistema hanno riguardato soprattutto i giovani e la parte più debole della popolazione. Gli effetti negativi della lunga crisi hanno ancor più minato la fiducia delle nuove leve di lavoratori
09 maggio 2017
di Riccardo Sanna, Rps
Non si aprirà una stagione di crescita e di sviluppo del nostro Paese se, come propone il Piano del lavoro della Cgil, non si parte da un nuovo intervento pubblico che abbia come primo obiettivo la creazione di lavoro
02 maggio 2017
di E. Granaglia e M. Raitano, Rps
Disparità di reddito e di ricchezza sono spesso richiamate in termini superficiali, associate a uno sbandieramento di numeri che non aiuta a capire le cause alla base del fenomeno
05 aprile 2017
di Ugo Ascoli e Emmanuele Pavolini, Rps
Le modifiche da apportare all’offerta formativa dovrebbero mirare a una didattica “per competenze”, che prenda il posto dell’attuale modello “trasmissivo” ed “esercitativo”. Anche le forme del reclutamento andrebbero profondamente riviste
07 marzo 2017
di Eduardo Barberis, Rps
L’Italia è carente in particolare nella capacità di cogliere la presenza di alunni stranieri come opportunità formativa, che richiama la necessità di revisionare i curricula e valorizzare le competenze. Importanti diseguaglianze nelle opportunità
24 febbraio 2017
di Nicola Giannelli, Rps
Il maggior driver di crescita dei costi è l’incremento progressivo della quota (più che raddoppiata) di anziani sul totale della popolazione. In particolare, la percentuale di persone non più produttive che risultano a carico della previdenza e del Ssn
08 febbraio 2017

#tickEnd-tickBegin#