pil
Turni di pulizie ridotti, disagi nei reparti, lavoro sempre più precarizzato. Cammuca (Fp Cgil): “Vigileremo per controllare che l'emergenza igiene rientri”
11 ottobre 2017
"Nel rinnovo del contratto, oltre al superamento del blocco salariale, vi sono anche scelte a favore del Servizio sanitario nazionale, la cui salvaguardia è una battaglia che riguarda tutti"
26 settembre 2017
Balzarini (Cgil): "La crescita del Pil è inferiore al dato nazionale e nonostante il miglioramento si trova ancora 6 punti sotto il livello del 2007, a conferma che la crisi ha causato danni non ancora recuperati". Cresce a dismisura il part-time
25 luglio 2017
“L'Italia non è in ripresa. Anzi, la crescita continua ad attestarsi attorno allo zero-virgola senza soluzione di continuità dal 2013, materializzando il rischio di stagnazione. Impietoso confronto con gli altri Stati europei, dopo di noi solo la Grecia"
16 maggio 2017
Fracassi: "Non è con un decimale in più o in meno che si ritrova la via giusta. La crisi continua a gravare fortemente sul piano sociale, occupazionale e produttivo"
14 febbraio 2017
Fammoni a RadioArticolo1: "Una scossa alla nostra economia la può dare solo una fase importante di crescita degli investimenti, a cominciare da quelli pubblici, finalizzati allo sviluppo e all'aumento di posti di lavoro, come noi ripetiamo da molto tempo"
13 ottobre 2016
Lo rivela lo studio “Lavoro e capitale negli anni della crisi”, realizzato dalla Fondazione Di Vittorio Cgil. Un declino da attribuire non alle dinamiche retributive, ma alla riduzione di investimenti, ricerca e innovazione
08 ottobre 2016
di Sergio Ferrari
L’esigenza di una strategia che sappia correggere il nostro declino resta una questione aperta, fino a quando non si avrà la capacità di mettere in discussione le basi pseudo-culturali liberiste e la concezione finanziaria della qualità dello sviluppo
04 ottobre 2016
di Roberto Romano
Senza un’adeguata diagnosi della crisi nella crisi dell’Italia, il Pil nazionale rimarrà strutturalmente diverso – non solo più basso – rispetto a quello medio europeo. Alla base di un trend che dura da anni, il "che cosa e il come" si produce
14 settembre 2016
di Fabrizio Barca e Flavia Terribile, www.eticaeconomia.it
Nell’Agenda 2030 dell’Onu la riduzione delle disuguaglianze, causa primaria della crisi del capitalismo, è un obiettivo irrinunciabile dello sviluppo. Importante per l’Italia individuare alcuni indicatori che costituiscano un terreno concreto di confronto
30 agosto 2016
L’economia del Sud ha una sua vitalità, ed è positiva la crescita del Pil sopra la media nazionale, ma va considerato il quadro complessivo e i fattori sociali: resta il divario tra aree del Paese, la povertà aumenta, la popolazione invecchia ed emigra
28 luglio 2016
di Maurizio Franzini, Elena Granaglia, Michele Raitano, www.eticaeconomia.it
Lascia perplessi la tesi sostenuta da Boeri, Ichino e Moretti secondo la quale, tenendo conto del più basso costo della vita, bisognerebbe decurtare i salari nominali nel Mezzogiorno. La realtà è molto più complessa e spinge a cercare soluzioni diverse
28 luglio 2016
di Stefano Lucarelli e Roberto Romano
Le vecchie ricette keynesiane non sono più sufficienti. Occorre una prospettiva di iniziativa economica in cui coordinare diverse politiche pubbliche per governare il cambiamento, dal credito alla ricerca e sviluppo, dalle strategie industriali al sociale
27 luglio 2016
La situazione dei primi mesi 2016 ha subito un peggioramento. A dimostrarlo l’Indice di ripresa della domanda effettiva, che torna a registrare un valore negativo (meno 0,5). Il punto della Cgil nel sesto numero dell’Almanacco dell’economia
04 luglio 2016

#tickEnd-tickBegin#