perugina
Sale la tensione per le sorti dello storico stabilimento. Dopo lo sciopero dello scorso 27 luglio, a rilanciare è la Filt, la sigla di trasporti e logistica: "Rischiamo ricadute pesanti, agiremo insieme a Flai e Cgil per sostenere tutti i lavoratori"
01 agosto 2017
gallery focus rassegna
di Simona Caleo
Immagini dal presidio sotto il ministero dello Sviluppo Economico nel giorno dello sciopero contro i 340 esuberi annunciati da Nestlé
27 luglio 2017
di Fabrizio Ricci
Adesione totale allo sciopero e oltre 200 lavoratori sotto al Mise per il tavolo istituzionale. Ma la multinazionale tira dritto e conferma i 340 esuberi. I sindacati: "Devono rispettare gli accordi". Nuovo incontro il 27 settembre
27 luglio 2017
Ciavaglia: "340 esuberi sono inaccettabili per il territorio"
27 luglio 2017
Da giunta regionale e azienda ospedaliera attestati di vicinanza agli operai in lotta
27 luglio 2017
Adesione totale allo sciopero di otto ore con presidio al Mise in contemporanea con il tavolo istituzionale. Sindacati e Rsu chiedono all'azienda di mantenere gli impegni presi per il rilancio utilizzando nel caso gli ammortizzatori sociali
27 luglio 2017
Giovedì 27 luglio sarà sciopero di otto ore con un presidio sotto al Mise in occasione dell'apertura del tavolo nazionale con il governo. "Chiederemo il rispetto degli accordi e dei nuovi ammortizzatori sociali", affermano Flai, Fai e Uila regionali
24 luglio 2017
Assemblee in fabbrica per organizzare la mobilitazione. Il 27 braccia incrociate in occasione del tavolo con il governo. Obiettivo: bloccare i 340 licenziamenti annunciati da Nestlé e attuare il piano di rilancio definito nell'accordo dell'aprile 2016
20 luglio 2017
I sindacati ribadiscono la ferma opposizione ai 340 esuberi dichiarati da Nestlé. Le organizzazioni e le istituzioni chiedono di alzare il livello del confronto. Presto un tavolo con il governo: “Vogliamo capire i progetti del gruppo in Italia"
15 giugno 2017
In corso l'incontro azienda-sindacati in Regione. Nestlé insiste sui 340 esuberi. I sindacati: "Il piano con quei numeri non regge, serve l'intervento del Mise". Continua intanto il presidio in piazza
15 giugno 2017

#tickEnd-tickBegin#