mirco rota
di Jacopo Formaioni
L'accordo con il colosso indiano Jindal offre una prospettiva alla ex Lucchini. Prevista la costruzione di due forni elettrici in un progetto a lungo termine da un miliardo di euro. Rota (Fiom): "Premiata la caparbietà dei lavoratori"
25 luglio 2018
Tutto pronto per l'avvio del progetto di Jindal, la società che ha acquistato le acciaierie. Per Mirco Rota (Fiom Cgil), "l'obiettivo resta quello di tornare a produrre acciaio in tempi rapidi"
13 giugno 2018
Siglata un'intesa tra l'azienda e Fim, Fiom e Uilm, relativa all'avvio della fase di sperimentazione del lavoro agile, nel gruppo che produce sistemi di segnalamento ferroviario e occupa circa 1.500 dipendenti in quattro siti sul territorio
06 giugno 2018
Fiom: "L'azienda non ha risposto nel merito delle terziarizzazioni. Quali sono, cioè, le logiche che giustificano le attività da svolgere all'interno del perimetro del gruppo e quelle da mandare all'esterno". Sul tavolo anche ambiente e occupazione
30 gennaio 2018
Fiom: i fondi per le politiche attive potrebbero essere utilizzati dalla Regione in favore di oltre 6 mila lavoratori dell’indotto e delle piccole e medie imprese, che hanno usato tutti gli ammortizzatori sociali disponibili, sia ordinari che in deroga
18 ottobre 2017
di Mirco Rota
L'inizio del 2017 è segnato da molte difficoltà e incertezze, che nelle prossime settimane potrebbero degenerare. Nella regione (5 mila licenziamenti nel 2016) il Jobs Act non è servito a nulla. C'è bisogno di interventi seri e non solo di chiacchiere
03 gennaio 2017
Rota: "Risultato importante. Coinvolti oltre 100.000 lavoratori"
22 dicembre 2016
I dati forniti dalla Fiom. Quasi 4mila licenziamenti dall'inizio dell'anno, Milano e Lecco le province più colpite. Mirco Rota: "Numeri altissimi. Il Jobs act e gli incentivi alle imprese non hanno permesso di recuperare con nuove assunzioni"
31 ottobre 2016
Rota: "Si tratta di un gesto simbolico, ancorché concreto, attraverso cui vogliamo dimostrare vicinanza e calore umano a persone più sfortunate di noi, rimaste senza casa, spesso dopo aver perso un lavoro o essere state espulse dal sistema produttivo"
26 settembre 2016
Fiom: "Le produzioni restino in Italia. Nei confronti dei primi trasferimenti, l'azienda ha preferito fare da sola senza accordo sindacale, ma cercando soluzioni con i lavoratori coinvolti. Noi non possiamo stare a guardare e continuiamo la mobilitazione"
23 settembre 2016
Stabilimenti vuoti a Lecco e Sesto San Giovanni, dove una delegazione è stata ricevuta al Comune. L'8 settembre si fermano i lavoratori di Bologna. Rota (Fiom Lombardia): "Difficile fare previsioni, l'azienda non ha ancora deciso dove produrre i treni"
05 settembre 2016
Rota (Fiom): "Fatto positivo per evitare i licenziamenti dopo i tagli del governo"
27 luglio 2016

X «

#tickEnd-tickBegin#