mafia
La strage nel Foggiano ripropone la questione legalità. La Cgil regionale e locale, in prima linea con importanti accordi contro il caporalato e la criminalità, chiede l’apertura di una sezione Dda in Capitanata. Servono più uomini e mezzi sul territorio
10 agosto 2017
Dopo l'agguato avvenuto a San Marco in Lamis
09 agosto 2017
Anche quest'anno il sindacato pensionati partecipa al campo di volontariato di Libera sul bene confiscato alla famiglia De Stefano in Umbria. Paggio (Spi Umbria): "È un incontro tra generazioni che condividono un impegno comune contro le mafie"
25 luglio 2017
"Aziende sequestrate alle mafie. Ricollochiamole nell'economia legale", questo il titolo del convegno. Per il segretario confederale Cgil Massafra, il magistrato "aveva compreso che per contrastare le mafie serve suscitare un movimento culturale e morale"
19 luglio 2017
Dura denuncia della Flai: "Affrontare il dramma degli incendi con la stessa forma di coordinamento tra forze dell’ordine con la quale si contrasta l’attività mafiosa". Serve un piano nazionale di prevenzione e tutela del patrimonio ambientale
17 luglio 2017
Agli studenti in dono il vocabolario antimafia "100 passi in 60 parole", edito da LiberEtà
17 luglio 2017
"Riteniamo che la scuola, soprattutto in quartieri complessi come lo Zen, rappresenti un presidio fondamentale di legalità, un baluardo di libertà e giustizia che sottrae 'risorse' a chi recluta manovalanza criminale”
13 luglio 2017
Insieme all'assalto alle Camere del lavoro di altri paesi, rappresentò la coda di Portella della Ginestra: il tentativo di fermare la costruzione della democrazia e del movimento dei lavoratori in Sicilia. Il 22 giugno corteo e convegno per l'anniversario
21 giugno 2017
di Dino Paternostro
Vendetta no, estremo rigore sì. Questo sostengono in tanti, a cominciare dall’arcivescovo di Monreale Pennisi. Altro che invito a isolare i giornalisti. Da isolare qui, se vogliamo davvero la rinascita della città, ci sono solo i mafiosi e i loro complici
20 giugno 2017
Cgil, Cisl e Uil calabresi: " L’Agenzia dei beni confiscati deve conservare  la sede principale nella provincia con il più alto numero di beni confiscati"
09 giugno 2017

#tickEnd-tickBegin#