legge 194
gallery focus rassegna
di Marco Merlini
Roma, 28 settembre. Il presidio all'Esquilino per la giornata mondiale per il diritto all'aborto sicuro e legale
28 settembre 2017
Taranto: "Investire su lavoratori, a partire dal rinnovo del contratto”
28 settembre 2017
Il sindacato: "Si affronti immediatamente la questione del blocco del turn over e si attivi un centro unico di prenotazione regionale"
28 settembre 2017
Presidi e cortei nella "Giornata mondiale per il diritto all'aborto sicuro e legale". Una norma "di fatto svuotata dalla troppa obiezione di coscienza", spiega il segretario generale Cgil Susanna Camusso. Da Nord a Sud, leggi tutti gli appuntamenti
28 settembre 2017
La Cgil Veneto ha denunciato la gravità della situazione, che vede ben il 76% di obiettori tra i ginecologi operanti, con punte del 100% in alcuni ospedali. Il caso recente della signora padovana respinta da 23 strutture sanitarie prima di poter abortire
23 marzo 2017
Il segretario a RadioArticolo1: "Anche da noi il lavoro che si è creato è pressochè interamente povero, precario, part time, con pochi diritti, e questo non consente alle donne di avere una piena libertà e una retribuzione al passo con i tempi"
08 marzo 2017
Dettori (Cgil) a RadioArticolo1: “Milioni di cittadini non si curano più. I lavoratori cercano di far funzionare i servizi con competenza e professionalità, malgrado siano senza ccnl e sottodimensionati da anni per le continue riduzioni nel settore"
02 marzo 2017
Nella regione risulta “obiettore” l’80% dei ginecologi, con situazioni particolarmente gravi a Padova e Belluno
01 marzo 2017
La ministra si è espressa contro le assunzioni di due medici non obiettori presso il San Camillo di Roma. "Nella nostra regione i medici obiettori rappresentano il 78% dell’organico - osserva il sindacato - Qui è in gioco la libertà di scelta delle donne"
23 febbraio 2017
Taddei: "L'assunzione di due ginecologi con un concorso finalizzato al servizio d'interruzione volontaria di gravidanza è il sintomo di quanto la norma in Italia non venga riconosciuta. In alcune regioni gli obiettori di coscienza arrivano al 90-100%"
22 febbraio 2017
Interruzione di gravidanza. Al San Camillo di Roma assunti ginecologi non obiettori. Cgil: bene Zingaretti. “L’obiezione di coscienza era uno strumento per disapplicare la legge, l’abbiamo denunciato in più occasioni”
22 febbraio 2017
In Sicilia l'86,6% dei medici sono obiettori, nella città etnea solo 4 ginecologi su 65 rispettano la legge che regolamenta l'interruzione volontaria di gravidanza. In cantiere c'è il Taxi rosso, di supporto alle donne nelle ore tardo serali e notturne
08 novembre 2016
Garzi (Fp Cgil) a RadioArticolo1: "Tanti diritti non vengono garantiti a lavoratori e cittadini. Perciò, abbiamo deciso di farli emergere e di denunciare le relative inadempienze attraverso una serie d’iniziative concentrate in questa settimana"
07 novembre 2016

#tickEnd-tickBegin#