energia
Cgil e Filctem a confronto con i responsabili delle principali aziende di distribuzione. Colla: "I processi di innovazione non possono sottostare alle leggi di mercato". Miceli: "La decarbonizzazione tenga conto della tenuta occupazionale"
11 gennaio 2018
Miceli (Filctem) a RadioArticolo1: "Siamo tra le categorie che si sono difese meglio nei rinnovi contrattuali, ma prosegue la fase di contenimento delle retribuzioni, ed è in atto un tentativo di compressione dei salari da parte degli imprenditori"
20 dicembre 2017
Sciopero e presidio immediato contro il gruppo che ha aperto a livello nazionale le procedure per lo scorporo di ramo d’azienda, cedendo il settore Epc Oil & gas. In totale, 203 i lavoratori coinvolti, in prevalenza alte professionalità ingegneristiche
23 novembre 2017
Miceli (Filctem) a RadioArticolo1: con l’abolizione del mercato tutelato per l’energia, 20 milioni di persone pagheranno tariffe più care. Non si premia il libero mercato, ma gli oligopoli e monopoli del settore. Il Parlamento ha ceduto alle lobby
03 agosto 2017
Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro al ministero dello sviluppo sulla strategia energetica nazionale e presentano le loro proposte. “Costituiamo un quadro di riferimento solido per scelte di politica industriale, fiscale, ricerca e innovazione”
08 giugno 2017
“Lo spostamento dal gennaio 2018 al luglio 2019 della data che segna il superamento del mercato tutelato in favore di quello libero è un dato positivo ma non risolutivo"
06 giugno 2017
Il commento di Simona Fabiani e Antonio Filippi, della Cgil nazionale, all'indomani del G7, conclusosi senza la dichiarazione finale di rito: "Nessun passo avanti, ci si chiede quando le grandi potenze vorranno passare dalle parole ai fatti"
11 aprile 2017
La modifica dell'Esecutivo al ddl Concorrenza farebbe slittare al 2019 l'abolizione del servizio di maggior tutela nelle tariffe elettriche e del gas per verificare l'impatto che questa avrebbe sui 23 milioni di utenti domestici
05 aprile 2017
Gesmundo a RadioArticolo1: "Per atti così invasivi sul territorio si devono coinvolgere i cittadini. Bisogna tener conto dei rischi ambientali che quei lavori comportano, considerando che parliamo di una delle più belle spiagge d'Italia"
05 aprile 2017

X «

#tickEnd-tickBegin#