cgil marche
Nel 2015 sono state 64mila le persone retribuite con i buoni, ovvero una ogni 7 lavoratori dipendenti. È il rapporto più alto d'Italia, quasi il doppio rispetto alla media delle altre regioni. Nella maggior parte dei casi si tratta di donne
03 marzo 2017
Tre le priorità su cui intervenire: emergenza terremoto, crisi del lavoro nella regione, e campagna per i referendum sul lavoro
27 gennaio 2017
-40,75% da gennaio a ottobre 2016. Il sindacato: "Decisivi saranno i referendum sul lavoro"
20 dicembre 2016
Cgil, Cisl e Uil ribadiscono la loro posizione che ha l’obiettivo di migliorare i servizi agli studenti, la gestione diretta dei servizi da parte della Giunta all’interno di un sistema unico, articolato territorialmente, evitando nuove esternalizzazioni
07 dicembre 2016
Cgil-Cisl-Uil: "Gestione più critica per servizi ospedalieri e lavoratori, le cui condizioni sono peggiorate. Aldilà degli annunci, i tempi d'attesa non si sono ridotti. La Giunta chiude il bilancio in positivo a discapito della qualità delle prestazioni"
18 novembre 2016
Ghiselli (Cgil Marche) a RadioArticolo1: "Tutelare tutti i lavoratori, includendovi coloro che stanno fuori dagli strumenti ordinari, che sono la maggioranza, appartenendo a micro imprese artigianali e commerciali o a settori come la cooperazione sociale"
11 novembre 2016
Ghiselli (Cgil) a RadioArticolo1: "Il disastro arriva a pochi giorni dai dati negativi sul mercato del lavoro, diffusi dall’Ires regionale. La disoccupazione è arrivata al 10% contro il precedente 4%, mentre il Jobs Act si è rivelato un totale fallimento"
27 ottobre 2016
Nel primo semestre del 2016 il saldo tra avviamenti a tempo indeterminato e cessazioni è pesantemente negativo: - 5.639. Ghiselli (Cgil): "I dati Inps confermano che le misure adottate dal governo con il Jobs Act sono del tutto inefficaci"
30 agosto 2016

#tickEnd-tickBegin#