carburanti alternativi
La Fiom lancia l’allarme su un’area di eccellenza, che comprende anche gli impianti gpl-metano e occupa 4 mila lavoratori tra stabilimenti e indotto. Le aziende smantellano in Italia e delocalizzano all’estero. “Un inaccettabile stillicidio”
10 ottobre 2017

#tickEnd-tickBegin#