calcio
Il presidente dell’Ana: “Sono state fatte leggi che hanno contribuito a far scadere pesantemente il livello delle garanzie, facendo passare queste operazioni come positive per l’intera società”
13 giugno 2018
di Stefano Iucci
Un italiano su quattro pratica un'attività. Dietro a loro c'è un esercito di oltre un milione di lavoratori invisibili, spesso al nero, pagati con semplici rimborsi e senza alcuna tutela. Un'inchiesta di Rassegna e RadioArticolo1
25 maggio 2018
Ritardi nei pagamenti delle retribuzioni e nessuna certezza per il futuro
26 ottobre 2017
Il nuovo rapporto di Amnesty international: "Gli stadi per il Mondiale costruiti grazie allo sfruttamento da incubo dei lavoratori migranti. Sono pagati la metà e trattati da schiavi. Si va dalle intimidazioni fino al sequestro del passaporto"
31 marzo 2016
di Esmeralda Rizzi
Da un lato la vita scintillante delle star della serie A, ma anche dei giocatori delle serie B e C maschili, dall'altro quella quasi da fine Ottocento del calcio femminile. Una condizione che, tranne Grecia e Malta, non trova pari in Europa
01 febbraio 2016
di L.T.
(foto di Larry Johnson, da flickr)
La Confederazione internazionale dei sindacati e la Cgil denunciano le condizioni di schiavitù dei lavoratori in Qatar. La Fifa si preoccupa più delle condizioni climatiche per calciatori e spettatori che della sicurezza di chi costruisce gli impianti
02 ottobre 2013
 Foto di AdamCohn da flickr
"In Qatar muore un operaio al giorno nei cantieri dei Mondiali 2022". E' la denuncia della Confederazione internazionale dei sindacati, che chiede un intervento tempestivo ed efficace al presidente della Fifa, Joseph Blatter
25 settembre 2013
di Ivano Maiorella
Un calcio da rifondare (dal sito damianotommasi.it)
Damiano Tommasi, ex della Roma e della Nazionale, oggi a capo del sindacato calciatori: "Anche nel nostro mondo il contratto è una garanzia economica, spesso subiamo i ricatti dei presidenti". Sulla bufera scommesse: "I guadagni facili attirano tutti"
23 giugno 2011
di Raffaele Manica
Chiunque sia stato lo ringrazio di cuore. Chi avrà titolato questa rubrica il mese passato? Si partiva da un paragone tra la tradizione di una squadra di calcio e la tradizione dell’Italia intesa come stato o nazione (non come «la Nazionale»)...
18 aprile 2011
di Emanuele Di Nicola
Foto Amitubal (da Flickr)
Amnesty critica il paese nel Rapporto annuale: nel 2009 detenuti torturati, esecuzioni sommarie della polizia, attivisti ostacolati. Violenza su donne e migranti, soprattutto dallo Zimbabwe. Poi il dramma dell’Hiv: 5,7 milioni colpiti, farmaci per 870mila
10 giugno 2010

X «

#tickEnd-tickBegin#