bruno trentin
L’obiettivo di fondo del pensiero e dell’azione sindacale di Trentin “è il riscatto del lavoratore: un’idea in cui si ritrova la grande influenza del personalismo francese”. “Il suo era un modello culturale unico e diverso dagli altri”
15 giugno 2017
"Nei diari Trentin critica il sindacato nelle sue forme di burocratizzazione e mantenimento di se stesso, lo indica come soggetto di trasformazione che deve avere come fine ultimo la libertà del lavoratore"
15 giugno 2017
di Iginio Ariemma
Il diritto al lavoro è per lui tanto importante da essere considerato un diritto di cittadinanza, al pari degli altri presenti nella Costituzione. La sua visione della democrazia è “eretica”, poiché prevalente è l’autotutela individuale e collettiva
15 giugno 2017
di Ilaria Romeo
L’esposizione, che sarà inaugurata nella sede nazionale della Cgil, racconta attraverso documenti e immagini della dura vita dell’emigrazione antifascista e della rete di relazioni con il mondo culturale e politico d’oltralpe
14 giugno 2017
Oggi, 15 giugno alle 11, alla Camera dei deputati, per la presentazione del volume a cura di Iginio Ariemma; alle 15, presso la Cgil nazionale, per l'inaugurazione di un'esposizione storico-fotografica. Partecipa a entrambi Susanna Camusso
14 giugno 2017
di Ilaria Romeo
Una storia fatta di combattimenti, segreti e silenzi, rappresaglie, repressioni e grandi eroismi, che ogni anno ricordiamo in occasione della Festa della Liberazione dal nazifascismo. Il punto di arrivo del lungo e travagliato processo resistenziale
24 aprile 2017
di Ilaria Romeo
Il 4 febbraio 1991 il Pci viene ufficialmente sciolto. Dal palco delle assise di Rimini parla anche Bruno Trentin (di cui riportiamo l'intervento). Un cambiamento che la Cgil aveva anticipato, sia nell'organizzazione che nella riflessione teorica
06 febbraio 2017
di Ilaria Romeo
Fu Di Vittorio, a giudizio dell’ex leader della Fiom, l’artefice della svolta in casa Cgil. Dopo la reprimenda del partito, scrive con Adriano Guerra in un libro del 1997, “era ferito e umiliato. Credo che si sia trovato di fronte a un aut aut drammatico”
26 ottobre 2016
di Ilaria Romeo
Annota nel suo “Le Journal de guerre”: “È la guerra che comincia! La guerra vera per l’Italia vera. Da quel giorno, le nostre volontà: quella di mio padre, di mio fratello e la mia, si sono sforzate di farla, questa guerra, con ogni mezzo"
08 settembre 2016
di Ilaria Romeo
Dopo la laurea, alla fine del 1949, viene chiamato a far parte dell’Ufficio studi Cgil. A Roma diviene uno dei più stretti collaboratori di Di Vittorio. Fino al 1962, quando passa alla Fiom. “Mi sento messo alla prova – scriverà – e questo mi eccita"
23 agosto 2016
di Ilaria Romeo
Bologna, 18 ottobre 2001: “Il periodo tra il ’60 e la fine del decennio vede maturare nuove forme di rappresentanza e democrazia. In questo senso, lo Statuto dei lavoratori ha un padre che è il contratto dei metalmeccanici del ’69-70”
16 giugno 2016
di Susanna Camusso
17 maggio 2016
di Ilaria Romeo
EzioTarantelli, caduto sotto i colpi delle Br il 27 marzo dell’85, nel ricordo di Bruno Trentin: “Al centro della sua riflessione vi era l’assunzione piena di un ruolo del sindacato nell’economia e nel governo della società”
23 marzo 2016
di Ilaria Romeo*
Bruno Trentin
Il carisma e la determinazione del giovane gappista. Celebriamo i 70 anni della riconquistata libertà attraverso la pubblicazione del racconto inedito di quelle giornate redatto in forma di verbale da un giovanissimo Bruno Trentin DI I. ROMEO
24 aprile 2015

#tickEnd-tickBegin#