analisi
di Cristian Perniciano
Per ora quella della Commissione Ue è solo una proposta-tampone. Nel mirino le pratiche elusive messe in atto dalle grandi multinazionali, approfittando del fatto che per operare nel mercato unico sia necessaria una sola sede nel continente
28 marzo 2018
di Patrizio Di Nicola
Sfaccendati, schizzinosi, nel migliore dei casi destinati a emigrare. Del rapporto tra nuove generazioni e lavoro si è scritto molto. Tra tanti luoghi comuni, tuttavia, una cosa è certa: invertire la tendenza è ancora possibile
05 febbraio 2018
di Agnese Palma
Alla virtualità di una moneta siamo abituati da molto tempo. E infatti le novità di questo nuovo fenomeno finanziario sono altre: nessuna emissione da parte di uno Stato, né di una Banca centrale. L'unica legge che determina la loro quotazione è quella di mercato
17 gennaio 2018
di Agnese Palma
Nel campo della ricostruzione e della messa in sicurezza pesa la scarsa presenza femminile, che aiuterebbe la conservazione, la tutela, la protezione del paesaggio e delle comunità. La verità è che il profitto privato se ne infischia delle vite umane
04 ottobre 2017
di Guglielmo Forges Davanzati
L’Anvur usa tecniche e metodologie discutibili, intrinsecamente illiberali, senza possibilità di controllo da parte dei destinatari (docenti e studenti). Un’operazione politicamente e ideologicamente orientata
25 settembre 2017
di Fabrizio Dacrema
Attaccato dai conservatori, ostacolato dall'arretratezza produttiva e dai governi, questo strumento merita di essere sostenuto perché è strategico per innovare il sistema: è una delle poche scelte di politica dell'istruzione che guarda al domani
18 luglio 2017
di Giuseppe Amari
Il vento che spira in un Occidente autarchico, intollerante e xenofobo consiglia vivamente di difendere assetti istituzionali garantisti ed equilibrati nei contrappesi. Sono ricomparsi tutti i nostri vizi più radicati, dal trasformismo al particolarismo
21 novembre 2016
di Roberto Romano e Riccardo Sanna
Dal lato della coerenza bisogna migliorare molto. I contratti meritavano più attenzione, si prorogano gli incentivi a pioggia, si riducono le imposte sui profitti delle imprese: resta insomma aperto il problema della politica economica dell'attuale governo
08 novembre 2016
di Sergio Farris
I muri e l'ostruzione delle frontiere ne sono la prova: avanzano le destre xenofobe e si crea intolleranza. L'altra grande crepa di questa ideologia è rappresentata dal calo del commercio internazionale, su cui si innesta una politica protezionistica
10 ottobre 2016
A nove anni dall’inizio della crisi è evidente la debolezza strutturale dell’attuale sistema capitalistico, mentre il commercio mondiale registra livelli inferiori al 2015. Il punto della Cgil nell’ottavo numero dell’Almanacco dell’economia
07 ottobre 2016
di Sergio Ferrari
L’esigenza di una strategia che sappia correggere il nostro declino resta una questione aperta, fino a quando non si avrà la capacità di mettere in discussione le basi pseudo-culturali liberiste e la concezione finanziaria della qualità dello sviluppo
04 ottobre 2016
di Nicola Giannelli*
In attesa di esaminare gli esiti del passaggio dal tempo indeterminato alle tutele crescenti, nel paese restano varie altre anomalie su cui sarebbe necessario intervenire, dal divario Nord-Sud alla dicotomia vecchi-giovani DI NICOLA GIANNELLI
17 aprile 2015
di Guido Iocca
Prima l’integrativo alla Novartis, poi i contratti di commercio e bancari, dimostrano come le associazioni datoriali siano nell’attuale fase più inclini del governo al dialogo con i sindacati DI GUIDO IOCCA
10 aprile 2015
di Silvano Andriani
La storia del debito pubblico in oltre 130 anni di capitalismo. Una storia radicalmente diversa dalla menzognera vulgata che attribuisce all'eccesso di welfare la crisi dei bilanci. Lo Stato sociale non c’entra niente DI SILVANO ANDRIANI
09 agosto 2013
Nel settore operano circa 7mila persone
05 giugno 2013

X «

#tickEnd-tickBegin#