abb
L'azienda comunica ai sindacati il suo nuovo modello organizzativo. Fiom: “Molto preoccupati per la tenuta degli stabilimenti e dei siti produttivi”. Il 27 maggio incontro al Mise e  sciopero in tutto il gruppo
23 maggio 2016
I dipendenti di Abb, Alstom e General Electric manifestano insieme contro la delocalizzazione di produzioni e i licenziamenti. Rappa (Fiom): "A rischio ora ci sono 249 posti in Alstom, ma dobbiamo puntare a unificare le lotte." Il 26/2 tavolo al ministero
17 febbraio 2016
 FOTO DI © CLAUDIO BRUFOLA/SINTESI
Abb (francese), Alstom (statunitense), General Electric (svizzero-svedese). Nel giro di pochi metri tre grandi aziende delocalizzano, licenziano e programmano esuberi. Mercoledì 17 febbraio lavoratori in piazza. Fiom: il governo intervenga
16 febbraio 2016
La protesta contro il piano di ristrutturazione mondiale varato dalla multinazionale che prevede un risparmio fino a un miliardo di dollari attraverso tagli e delocalizzazioni
10 febbraio 2016
La protesta contro il piano di ristrutturazione mondiale varato dalla multinazionale che prevede un risparmio fino a un miliardo di dollari attraverso tagli e delocalizzazioni
10 febbraio 2016
Per la Fiom Cgil è "inaccettabile non trovare soluzioni condivise e non traumatiche in un gruppo che in Italia conta quasi 6.000 dipendenti”
05 febbraio 2016
(foto di Attilio Cristini)
Mercoledì 26 giugno, le lavoratrici e i lavoratori di Abb hanno effettuato 2 ore di sciopero, con presidi in tutte le sedi italiane della multinazionale elvetico-svedese
27 giugno 2013
In tutti i siti del gruppo
25 giugno 2013

#tickEnd-tickBegin#