Intervista a Sergio Maistrello
di Stefano Iucci
Le persone possono oggi creare contenuti e collaborare tra loro e con i professionisti dell'informazione. Il giornalismo sarà sempre più partecipato e interattivo DI STEFANO IUCCI
 
Soprattutto in Usa si afferma sempre più il factcheking, che ha come obiettivo la verifica puntuale e rigorosa dei fatti che vengono enunciati in un discorso pubblico o in un articolo di giornale
di Stefano Iucci
il giornalismo partecipativo non è quello che evita le mediazioni per immettere le notizie nel flusso indistinto dei media. All’opposto, la partecipazione esalta le interrelazioni e non la fusione: la dialogicità e le regole condivise DI S.I.
La piattaforma nasce grazie a un'iniziativa della Fondazione "ahref". Tutti coloro che vogliono informarsi e fare informazione in rete possono incontrarsi, trovare un metodo comune e condividere il proprio lavoro DI MICHELE KETTMAIER
  • Un breve filmato che spiega cos'è il giornalismo partecipativo con l'aiuto di due "guru" del settore: John Kelly e Dan Gillmor (autore: CitizenReportTv, fonte: youtube)
di Vincenzo Moretti
L'informazione condivisa contro i mantra del pensiero unico e il leaderismo che avanza. Una questione di democrazia DI VINCENZO MORETTI
L’auto di Tonino la riconoscevi subito. Una A112 rossa, cerchioni Abarth, volante da competizione e un’antenna da un metro e mezzo per attraversare in lungo e in largo la provincia di Trapani DI DAVIDE COLELLA
La radio ha sempre avuto la funzione di aggregare identità, comunità, profili. Le affinità tra i suoi utenti vanno dalle preferenze musicali fino a dimensioni più profonde e coinvolgenti
"Mi sono chiesto: perché l’italiano fa quello che nessun altro popolo in Europa farebbe? Perché manda al potere gente che inglesi, francesi, tedeschi non eleggerebbero mai?” DI ANTONIO FICO
di Maria Paola Colombo
Edoardo Salvucci socchiude gli occhi. La tensione che gli irrigidisce il collo si allenta. Si abbandona al poggiatesta con un sospiro che non cancella le rughe verticali, tagli profondi, all’attaccatura delle sopracciglia DI MARIA PAOLA COLOMBO
di Vincenzo Moretti
“Lei è Vincenzo Moretti, lo scrittore?” e tu gli rispondi: “No!”? “Come no, io l’ho vista in tv parlare del suo libro”. “Sì, quello che ha scritto il libro sono io, ma non sono uno scrittore”
L’altalena delle Borse fa spendere parole e titoli in abbondanza. E chi legge ha spesso l’impressione di trovarsi di fronte a una forma di letteratura fantastica, la cui dolente conseguenza è che ha ricadute pesanti su ognuno di noi
di Patrizio Di Nicola
È impossibile scindere la storia della Apple da quella di Steve Jobs, imprenditore dotato e visionario e perciò molto difficile da "sostituire". La sua uscita apre interrogativi pesanti sul futuro dell'azienda di Cupertino
La Mostra di Venezia numero 68 è andata in archivio. E “lascia nell’aria” una serie di film, premiati o no, che ci verranno incontro nei prossimi mesi...

623