Manifestazione nazionale del lavoratori delle costruzioni. I sindacati di categoria insieme, il 3 marzo a Roma, contro la crisi. Schiavella (Fillea Cgil): "Le risposte del governo non corrispondono ad equità e crescita" DI BARBARA CANNATA
Il leader in Italia nel comparto dei laterizi e prefabbricati e la più grande azienda italiana nel settore dell'arredamento sono stati travolti dalla crisi. Due esempi del declino sempre più pericoloso del settore, con migliaia di lavoratori a rischio
Il settore è in pericoloso declino: 300.000 posti di lavoro persi, più di 60.000 imprese chiuse, investimenti in opere pubbliche ridotti di quasi un terzo ed edilizia privata completamente ferma. L'allarme del sindacato DI ROBERTO GRECO
E' il settore che più ha pagato dazio alla crisi. I sindacati confederali avanzano proposte unitarie per rilanciare le costruzioni. In primo luogo equità e giustizia sociale, ma anche legalità e nuovo lavoro per rispondere ai bisogni del paese
Uno studio comparato su 30 paesi. Nuove disuguaglianze ed elementi di tensione: ecco come la crisi ha colpito in Europa. Tra i migliori strumenti di difesa, però, spunta il sistema italiano della cassa integrazione DI SILVANA CAPPUCCIO
di Chiara Cristilli
Sindacati, imprese, enti locali firmano un protocollo per la regolarità e la sicurezza del lavoro nel settore delle costruzioni. Misure contro la mafia, il lavoro nero e per la tutela della salute DI CHIARA CRISTILLI
Le aree urbane nel nostro paese sono cresciute del 300%. Eppure l'emergenza abitativa aumenta. Per la Cgil bisogna recuperare il patrimonio edilizio senza consumare altro suolo. Solo così sarà possibile rilanciare un settore in crisi
Il sindacato degli edili ha organizzato una nuova campagna contro l’illegalità al fine di tutelare i lavoratori delle imprese sequestrate e confiscate. Più che dalla cattura dei boss, la lotta alla mafia deve passare da qui DI ROBERTO GRECO
Tutte le crisi aziendali italiane, nella settimana che va dal 7 al 13 febbraio. 110 appesi a un filo al Rione Terra di Pozzuloli, 450 alla Dima a Roma. Ma anche il fallimento alla Itallcementi a Cagliari e la vertenza infinita del Petrolchimico di Priolo

862