di Silvano Andriani
Dal Dgb un'iniziativa nel solco della grande tradizione riformista europea. L'austerità responsabile della depressione. Lo scopo della crescita economica non è l'aumento della competitività, ma il benessere dei cittadini DI SILVANO ANDRIANI
L'analisi e l'allarme della Cgil: ci vorrebbero tredici anni per ritornare al livello del Pil del 2007, e 63 anni per recuperare l'occupazione bruciata. Con un "Piano del Lavoro" occupazione recuperata in tre anni e il Pil in quattro
Nel corso di un convegno in casa Cgil, sindacalisti ed economisti tornano a discutere la necessità economica e politica di far crescere l'Italia. Camusso: quanto può resistere un paese che non pensa di avere un futuro? S. PICARDO
  • Roma, 20 ottobre 2012. La Cgil porta a piazza San Giovanni il lavoro invisibile. I volti e le voci dell’Italia che vuole uscire dalla crisi.
La Ces, il sindacato europeo, lancia un piano per la ripresa. Tra le proposte: per 10 anni il 2% del pil destinato a favorire nuova economia sostenibile, così da creare 11 milioni di posti. Appello al Parlamento europeo: l'austerità ha fallito
di Stefano Fantacone*
La crisi che il Paese sta attraversando è la peggiore dall'Unità d’Italia a oggi. Più grave di quella degli anni Trenta. Servono soluzioni straordinarie e il recupero di una visione politica di lungo termine DI STEFANO FANTACONE, CER
di Stefano Sylos Labini
Lo Stato non deve essere solo regista dello sviluppo dell’economia, può esserne anche attore. Il modello dell’economia mista ha dato benessere e sviluppo all’Italia. A quello bisogna tornare STEFANO SYLOS LABINI
Il Piano della Cgil costituisce indubbiamente uno stimolo e un esempio. E costituisce anche un’importante mossa di apertura di un nuovo dialogo sociale DI LEONELLO TRONTI
Un seminario del Diario del lavoro. Sateriale (Cgil): "Il nostro Piano non può aspettare, una grande forza sociale ha il compito di cambiare il paese". Sindacati e imprese a confronto. Il sottosegretario all'Economia, Baretta: "Nel 2013 poche risorse"
Il testo, a cura di Laura Pennacchi, realizzato dal Forum dell'economia Cgil. Il contributo di economisti, sindacalisti, ricercatori al Piano del lavoro del sindacato. Occorre una "grande trasformazione" all'insegna di Keynes
Il consiglio europeo del 27, la ritrovata unità sindacale e la manifestazione del 22, la sintonia con le imprese sulla crisi, l'esigenza di un piano per il lavoro. Sateriale (Cgil): la situazione è estremamente grave, ma anche piena di potenzialità
Sorrentino (Cgil): "La manifestazione ha due titoli: uno è affrontare le emergenze, l’altro è provare a costruire politiche che guardino alla ripresa e che affrontino i temi dell’occupazione e della tutela dei redditi"
Il rapporto 2013 segnala disoccupazione e declino della classe media nelle economie avanzate. Segnali incoraggianti dai paesi in via di sviluppo ed emergenti. In Italia mancano all’appello 1,7 milioni di posti. Servono investimenti pubblici
di Laura Pennacchi
La creazione di lavoro è un cimento decisivo con cui oggi misurarsi. Green economy, beni sociali, beni comuni possono essere l'orizzonte strategico complessivo. Occorre un eccezionale intervento pubblico DI LAURA PENNACCHI

934