L'idea di fondo è che si possa vincere la guerra con bombardamenti aerei "chirurgici". Ma se la no-fly zone ormai è protetta, è legittimo chiedere la fine dei raid. Per mettersi alle spalle Gheddafi serve una politica estera radicale e pragmatica
Cresce l'insofferenza di Usa, Gb e Italia verso la Francia. Pressioni per passare il comando delle operazioni alla Nato. La Norvegia intanto si tira fuori, mentre la Cina torna a chiedere il cessate il fuoco. E Frattini minaccia: "Ci riprendiamo le basi"
di Ibrahim Refat, ilmondodiannibale.it
Le modifiche costituzionali approvate col 77% di sì riguardano i requisiti del candidato alla presidenza, la nomina del vicepresidente, la lunghezza del mandato. Approvate dai Fratelli musulmani e dal Pnd di Mubarak, ma non da laici e movimento giovanile
  • Il raìs avrebbe ordinato di bombardare la città ribelle. Da Bengasi arrivano notizie di una battaglia furiosa tra le forze rivali. Fonte: euronews.it
  • I violenti scontri tra truppe filogovernative e ribelli per conquistare l'aeroporto di Misurata (fonte: PupiaTV, Vimeo)
  • Sale la tensione nel piccolo regno del Golfo Persico. Almeno altre 2 persone sono morte durante le proteste (fonte: euronewsit)
Mediazione per un testo comune: data certa per la fine della missione libica, no a nuove tasse per finanziarla. L'Alleanza gela il governo: "Le operazioni dureranno il necessario". Secondo l'opposizione è "una farsa", slitta voto in aula
Restare o partire? Chi ha più coraggio? Un vassoio, il caffè e i giovani che t'interrogano. Il problema adesso è quello di comprendere come allontanare i molteplici tentativi della controrivoluzione di matrice religiosa e padronale
Mentre in Italia c'è chi vorrebbe farne carta straccia, sull'altra sponda del Mediterraneo si studia la nostra Costituzione per capire come rinascere dopo 20 anni di regime. Rodotà a Tunisi: "Internet può essere ancora uno strumento fondamentale"
Incontro a Doha per trovare una via d'uscita dalla crisi e per la deposizione di Muammar Gheddafi. Primo intervento ufficiale del Consiglio nazionale dei ribelli. Chiedono risorse, armi e riconoscimento. La Nato: "Sarà soluzione politica, non militare"
Il presidente degli Stati Uniti: "Non escludiamo questa ipotesi. Il cappio intorno a Gheddafi si sta stringendo, ci auguriamo che lasci. Ma non è ancora il momento di negoziare per gestire la fine del regime". Intanto nel paese si continua a combattere
Gli Stati Uniti: "Non escludiamo la possibilità di armare i ribelli". E intensificano gli attacchi aerei. Gli insorti arretrano a Ras Lanuf, ancora sangue a Misurata, esplosioni a Tripoli. Giovedì il comando passa alla Nato
La notizia arriva da fonti interne all'esecutivo. Entro 24 ore ne sarà nominato uno nuovo. Ma il potere resta nelle mani del presidente Bashar al Aassad che oggi rilancia e chiama in piazza i suoi sostenitori per il giorno della "Lealtà alla Nazione"
Dopo l'intesa politica la guida della missione passerà all'Alleanza nei prossimi giorni, ma sono molte le questioni da risolvere. La Germania ritira la Marina dal Mediterraneo. Gheddafi: "I missili mi fanno ridere". Si spara a Tripoli e Misurata
di C.R., rassegna.it
Dai mal di pancia della Lega all'imbarazzo di Berlusconi, dai malumori di cattolici e sinistra Pd, al dietrofront Idv. La richiesta di cessate il fuoco di Cgil, Sel e associazionismo. Il conflitto in Nord Africa scuote gli equilibri in Italia
Non sappiamo cosa succederà in Libia e se l'effetto domino contagerà altri Stati. Ma le rivoluzioni lasciano una certezza: i ragazzi hanno avuto un ruolo fondamentale. Hanno smentito i luoghi comuni sul mondo arabo, offrendo una lezione di cosmopolitismo

825