Nessun impegno per la riduzione di CO2: né nel 2020, né nel 2050. Istituito il fondo per i paesi poveri. Obama: “Abbiamo ancora molta strada da fare”, a cominciare proprio dagli Usa e dalla Cina che hanno di fatto ostacolato un accordo di alto profilo
Quello di Copenaghen è anche un fallimento dei padroni di casa: la Ue e i suoi Stati membri, incapaci di assumere un ruolo di leadership, di fornire garanzie e investimenti perché paesi poveri ed economie emergenti si assumessero responsabilità dirette
Il viceministro degli Esteri cinese: “Il vertice sta andando verso il fallimento”. Per il portavoce Usa meglio nessun accordo che un cattivo accordo. Si fa strada l’ipotesi di prorogare Kyoto. Ottimismo ridotto ai minimi termini
  • Il corto proiettato all'inaugurazione della Conferenza di Copenaghen sul clima. Dal canale YouTube di Cop15
  • Dal 1981 il climatologo James Hansen studia il surriscaldamento della terra a causa dell’anidride carbonica. “Abbiamo superato le 350 parti di CO2 per milione. Bisogna chiudere le centrali a carbone, o il livello del mare salirà di 80 metri”
  • Parte a New York la conferenza mondiale sui cambiamenti climatici per rilanciare i negoziati in vista del vertice di Copenaghen che si terrà fra tre mesi. Occhi puntati su Cina e India. Fonte: Canale YouTube dell'Onu
Obama scuote i lavori: "Serve un'intesa anche se imperfetta". Per ora niente accordo, ma circola una nuova bozza: entro il 2050 taglio del 50% dei gas serra per tutti e dell'80% per i paesi più ricchi; 2 gradi il limite all'innalzamento della temperatura
Limite di 2 gradi all'aumento di temperatura e 100 mld di dollari l'anno per i paesi in via di sviluppo. Ma non c'è intesa sulle emissioni di CO2
Da qui al 18 sessioni di alto livello per trovare un accordo. Ma segnali positivi non ce ne sono. Al Gore parla di un altro vertice a Città del Messico nel 2010. Angela Merkel si dice “piuttosto inquieta”. Cina e Stati Uniti blindano le loro proposte
Il fondo “Fast start” servirà a preparare i paesi poveri all'entrata in vigore di un nuovo trattato sul clima. Barroso: “Abbiamo fatto la nostra parte, ora tocca agli altri”. Bozza di accordo: 1,5-2 gradi l'innalzamento massimo della temperatura
“Amo la pace ma sono un capo di Stato”. “Altri meritavano il Nobel più di me”. Obama rivendica lo stop alla tortura, la chiusura di Guantanamo e il rispetto della convenzione di Ginevra. Sul clima, invito alla comunità mondiale “ad agire in modo unito”
Pechino chiede agli Usa di migliorare la proposta sul taglio alle emissioni di gas serra. E ai paesi ricchi di aumentare gli aiuti alle nazioni in via di sviluppo. Polemica sulla bozza danese, Rasmussen: “Solo una carta di lavoro”

657