150 anni
di Davide Orecchio
Ragioniamo sul nostro passato, ma guardiamo al futuro. Un buon modo di festeggiare i 150 anni: lasciare in pace Cavour e Mazzini, e dare il diritto di voto agli immigrati, così che i loro figli festeggino da italiani il Bicentenario
 
di Alessio Gagliardi*
Le celebrazioni enfatizzano le origini risorgimentali anche in risposta alle tensioni disgregative della destra. Ma l'Italia ha subito almeno tre rifondazioni. In crisi i pilastri dell'unità: mercato locale, borghesia produttiva, scuola, stato unitario
di Emanuele Di Nicola, rassegna.it
Parla lo storico Guido Melis. "C'è una classe dirigente vecchia che non si rinnova, per questo rischiamo una sconfitta epocale. Oggi il cittadino teme la burocrazia e il governo smantella lo Stato tradizionale"
di Giovanni Rispoli
Il 22 ottobre 1972 cinquantamila lavoratori arrivarono a Reggio Calabria per la rinascita della città e del Sud e contro i "boia chi molla" di Ciccio Franco. Proviamo a ricordare quella giornata attraverso le voci di chi vi partecipò
di Angelo Mastrandrea
Storia di Rosa Maria Segale che fondò il primo centro per l'assistenza degli immigrati in America a Cincinnati, nell'Ohio. Ma prima aveva incontrato, rimanendone profondamente impressionata, il celebre gangster del vecchio West
Dialogo con Giovanni Fontana, poliartista e autore insieme a Ennio Morricone dell'opera che ha stupito gli spettatori al concerto romano del Primo maggio. Testo e musica pensati all'unisono, riflessione su un paese ancora troppo diviso
Intervista al segretario generale della Cgil. "Guardate le piazze di questi giorni, stiamo riscoprendo i valori dell’identità nazionale che sembravano smarriti". Le tentazioni separatiste? "Recenti e brevi in una storia unitaria"
Nel 2007 il governo Prodi predispose i primi interventi per i festeggiamenti dei 150 dell'Unità d'Italia: più di trecento i luoghi della memoria da valorizzare, un apposito comitato e una struttura per le celebrazioni. Ma qualcosa è andato storto
Balli, musica e canzoni sotto un'unica bandiera: il tricolore italiano. "Il governo vuole toccare i libri e la cultura. Noi siamo qui per difendere un testo importante". Vecchioni difende la scuola: "Il posto dove si impara ad amare e a crescere"
Alla Casa dell'Architettura, sino al 6 febbraio, documenti d'archivio, libri, manifesti, foto e filmati che raccontano il nesso strettissimo, lungo tutto il "secolo breve", tra partito comunista e storia d'Italia
Intervista a Giancarlo De Cataldo. C'erano i democratici, i repubblicani, i primi socialisti. Un'Italia che avesse tenuto conto dei princìpi per i quali si battevano sarebbe stata migliore e più democratica
Manca solo qualche mese alla celebrazione del centocinquantesimo anniversario dell'Unità d’Italia. Il grande storico marxista inglese Eric Hobsbawm scrisse nel ‘97 che "il patriottismo è di sinistra", perché la parola "patria" ha un'origine rivoluzionaria
di Cecilia D'Elia, italia2013.org
I nodi irrisolti della storia d'Italia: il debole spirito civico, l'incompiuta religione civile, la fragile unità. Mentre la politica fatica a dare un senso all'anniversario, esce il film di Martone "Noi credevamo": importante, emozionante, ambizioso
di Giuseppe Casadio
Nella storia della confederazione risiede uno dei profili forti della storia nazionale
Nel lavoro, l’Italia di tutti. Un poster per i 150 anni dell’unità d’Italia che riproduce, in tiratura limitata, un disegno di Mario Ritarossi

732