01 agosto 2018
  • foto Simona Caleo
    di Chiara Saraceno, Rps
  • Donne, i sistemi di welfare non sono neutrali
    Il livello e tipo di offerta di servizi, i trasferimenti alle famiglie, le politiche per la casa, oltre che le pensioni o le indennità di disoccupazione, a uno sguardo di genere rivelano gli assunti dati per scontati rispetto alla divisione del lavoro
24 luglio 2018
  • di Stefano Cecconi
  • Che «genere» di welfare?
    Nella storia del pensiero occidentale per lungo tempo le differenze tra uomini e donne e le loro ricadute nel campo dei diritti (al lavoro, alla cura, all’autonomia) sono state trascurate nelle analisi, date per scontate. Se ne parla nel n. 1/2018 di Rps
16 maggio 2018
  • di Francesco Gagliardi, Rps
  • La fuga di cervelli? Cerchiamo di capire quanto ci costa
    L’emigrazione dei giovani, non compensata da ingressi di uguale livello d'istruzione, diminuisce il potenziale produttivo e aumenta i rischi di non sostenibilità della spesa sociale, soprattutto in un Paese che, come il nostro, è fortemente indebitato
23 aprile 2018
  • di Antonio Sanguinetti, Rps
  • Ue, nuove migrazioni: se aumenta la quota di lavoro precario
    L’espansione degli impieghi non-standard mostra il consolidarsi di un trend europeo le cui caratteristiche sono la riduzione delle protezioni e forme sempre più estese di sotto-occupazione. Anche se va detto che il processo non è così lineare
11 aprile 2018
  • di Stefano Boffo ed Enrico Pugliese, Rps
  • Sud, ancora serbatoio di manodopera a basso costo
    Il Mezzogiorno torna ad acquistare un ruolo di area fornitrice di forza lavoro necessaria per lo sviluppo delle altre regioni italiane ed europee, allo stesso modo in cui lo aveva svolto mezzo secolo addietro, all'epoca delle grandi migrazioni
13 marzo 2018
  • di Stefano Cecconi
  • Non chiamatela soltanto «fuga dei cervelli»
    Negli anni della crisi è tornata a crescere l’emigrazione italiana. Ma quella odierna ha tratti diversi e alcune peculiarità che la rendono ben diversa rispetto al passato. Se ne parla nel n. 4/2017 della Rivista delle Politiche Sociali
02 marzo 2018
  • di Gilberto Turati, Rps
  • Il futuro del welfare e la difficile sfida delle riforme
    Ci sono almeno due ragioni oggettive per spiegare il malcontento nei confronti del modello corporativo dello Stato sociale italiano: la prima è la demografia, la seconda il mutamento del ruolo delle donne come soggetto auto-produttore di alcuni servizi
16 febbraio 2018
22 gennaio 2018
  • di Marco Arlotti, Andrea Parma e Costanzo Ranci, Rps
  • L’iniquità verticale dell’indennità di accompagnamento
    La collocazione della misura in un’ottica comparata europea mette in evidenza diversi profili di criticità. I bisogni crescenti della popolazione, e le prospettive di sostenibilità del welfare, rendono sempre più cruciale un intervento di riforma
10 gennaio 2018
  • di Stefano Cecconi
  • Rps: «Quale destino per i diritti sociali in Europa?»
    Il social investment è in grado di offrire una via d’uscita alla crisi, fermando il declino del welfare e rilanciandone il ruolo di motore per la crescita e l’occupazione. È la principale tesi sostenuta nel n. 3/2017 della rivista

X «

212