Rubriche

Ogni giorno in diretta con il lavoro

Multimedia

Speciali

Analisi e opinioni

Oltre l'Otto Marzo

Guardare il mondo con gli occhi delle donne

Un'operaia in fabbrica, foto di Di Nonno/Buenavista

Nella classifica mondiale della parità di genere restiamo tra i paesi con minore partecipazione delle donne nel mercato del lavoro e tra quelli con le maggiori disparità salariali di SUSANNA CAMUSSO

di Susanna Camusso

Vis Politica

In Europa si fronteggiano due sinistre. E in Italia?

Vis politica, di Michele Prospero

Potrà la minoranza Pd andare al voto sotto la guida di un leader che al sindacato sceglie Marchionne? A parte le tattiche, che possono ondeggiare, restano interrogativi stringenti di natura strategica DI M. PROSPERO

di Michele Prospero

Analisi

La sfida della contrattazione

Una partita ambiziosa, per il movimento sindacale, la prossima stagione dei rinnovi. Difficile e per tanti versi irta di ostacoli. Per più motivi. Oggi il mondo del lavoro non ha più un modello condiviso di riferimento DI GUIDO IOCCA

di Guido Iocca

Ingegneria finanziaria

Qe, una pericolosa deriva in cui ognuno garantisce per sé

Qe, una pericolosa deriva - foto di etireno (da flickr)

Il Quantitative easing è alle porte: la nazionalizzazione implicita dei rischi dei paesi dell'eurozona nel programma di Draghi. Nessun "regalo" alle economie "deboli" della periferia di M. MINENNA

di Marcello Minenna

Analisi

Cooperazione allo sviluppo, la svolta dei privati

(da internet)

La legge 125, approvata l'11 agosto del 2014, introduce esplicitamente il settore privato tra i soggetti chiave della cooperazione internazionale, riconoscendo le sue potenzialità. E' una vera e propria rivoluzione DI CARLO GNETTI

di Carlo Gnetti

I decreti

Guida ragionata al Jobs Act

Guida ragionata al Jobs Act (foto Marco Merlini / Cgil)

I vecchi assunti: e se si cambia lavoro? La nuova disciplina dei licenziamenti. Tutele dimezzate per i vizi procedurali. Sanzioni infiacchite per i datori. Il calcolo dell’indennizzo. Tutte le risposte in questa guida di wikilabour DI F.SCARPELLI

di Franco Scarpelli, wikilabour.it

Jobs Act

Una spallata ai diritti dei lavoratori

Una spallata ai diritti dei lavoratori

Fuori luogo il trionfalismo di Renzi. La cancellazione dei co.co.pro produrrà l'obbligo per i lavoratori a progetto di aprire una partita Iva. Il contratto a tempo indeterminato non sarà centrale se si mantiene quello a termine DI MARIO FEZZI

di Mario Fezzi, wikilabour.it

Analisi

Il lavoro alla prova dei nuovi conflitti

I nuovi conflitti che vengono da oltre il confine nazionale sostituiscono o si sommano a quelli legati al lavoro? I conflitti esistono ancora, ma vanno visti nel contesto di distribuzione delle forze economiche sul piano mondiale DI ADOLFO BRAGA

di Adolfo Braga*

Vis Politica

Se la vecchia Europa rimane solo un ideale

Vis politica, di Michele Prospero

L'Ucraina è in fiamme, il Medio Oriente è una carneficina e per l'Unione ci sarebbe molto da fare. Peccato che dell'alto rappresentante per gli affari esteri si siano perse le tracce di M. PROSPERO

di Michele Prospero

L'analisi

Ex Fiat: accordo sugli Rls, un passo verso la piena democrazia

Con l’accordo unitario per l’elezione dei rappresentanti per la sicurezza, negli stabilimenti Fca e in Cnh, il diritto di voto per tutti i lavoratori torna ad essere esigibile nell’ex Fiat DI GUIDO IOCCA

di Guido Iocca

Vis Politica

Molto meglio le elezioni che il trasformismo redivivo

Vis politica, di Michele Prospero

L'entrata nel Pd dei senatori di Scelta Civica ha evidenziato il grado di una caduta etico-politica del sistema. Si tenta di sopravvivere in un quadro di completo naufragio del meccanismo bipolare di M. PROSPERO

di Michele Prospero

Europa

Il tentativo di legittimare la Troika

Il tentativo di legittimare la Troika

Diamo qualche chiarimento sul fenomeno dell’anomala intromissione della Troika tra gli organi di governo dell’Unione europea. Solo il Parlamento Ue ha sollevato una voce di contrasto di E. PAPARELLA, ETICAECONOMIA.IT

di Elena Paparella*, Eticaeconomia.it

Jobs Act

Lo Stato protegge chi licenzia illecitamente

Lo Stato protegge chi licenzia illecitamente

Per effetto dei decreti legislativi di attuazione del Jobs Act, è lo Stato che paga i danni derivanti da licenziamenti ingiustificati, visto che si accolla le spese per ricollocare chi ha perso il lavoro DI U. ROMAGNOLI, EGUAGLIANZA&LIBERTA’

di Umberto Romagnoli, Eguaglianza&Libertà

Mercato del lavoro

Contratto a tutele crescenti, il "nuovo" rapporto precario

Contratto a tutele crescenti, il

La nuova disciplina sposta gli equilibri del conflitto di interessi a favore delle imprese. Il sindacato deve reagire puntando sulla contrattazione, spingendo le aziende a investire su qualità e stabilità del lavoro DI F. SCARPELLI

di Franco Scarpelli*

Welfare, analisi

Come contrastare la povertà dei minori

Come contrastare la povertà dei minori

La maggioranza dei bambini e ragazzi poveri, in Italia, vive in una famiglia in cui c’è almeno un adulto occupato. L’insufficienza dei redditi da lavoro può essere compensata per diverse vie DI CHIARA SARACENO, ETICAECONOMIA.IT

di Chiara Saraceno, eticaeconomia.it

Analisi

Partecipazione dei lavoratori, una sfida cruciale

(foto di Attilio Cristini)

Nella nostra epoca i temi della democrazia e della partecipazione sono quanto mai cruciali e ineludibili, ma il loro conseguimento sembra diventato arduo e sfuggente, esposto al rischio di derive oligarchiche e tecnocratiche DI SALVO LEONARDI

di Salvo Leonardi

Idee

Il ruolo dello Stato nella costruzione di un nuovo modello di sviluppo

Il ruolo dello Stato nella costruzione di un nuovo

Occorre rilanciare un nuovo intervento pubblico. La creatività istituzionale del New Deal di Roosevelt – non poco stimolata da un vivace conflitto sociale, e che tanto influenzò la vita e il pensiero di Minsky – è un antecedente a cui ispirarsi

di Riccardo Bellofiore e Laura Pennacchi

Vis Politica

La partita del Colle e la pax democristiana

Vis politica, di Michele Prospero

Il nuovo presidente della Repubblica è Mattarella. Mai si era vista un'elezione pilotata dal presidente del Consiglio. Incontri, contrattazioni, lusinghe svelano un passaggio di fase DI M. PROSPERO

di Michele Prospero

Diritto&Lavoro

Trasferimento d'azienda, a chi spetta l'onere della reintegra

Diritto&Lavoro

Il caso di un lavoratore che, dopo essere stato licenziato da una banca, ha impugnato il provvedimento nei confronti della società a cui era stato "ceduto". Una sentenza della Corte di Cassazione DI G. CANESTRI

di Guido Canestri

Lettera da Corleone

Quelle denunce contro gli estorsori fanno ben sperare

Quelle denunce contro gli estorsori fanno ben sperare

L'educazione alla legalità sta producendo gli anticorpi necessari per respingere i condizionamenti della mafia. L'azione instancabile della Cgil e della rete di cooperative "Libera Terra" DI D. PATERNOSTRO

di Dino Paternostro

Vis Politica

La lezione che arriva da Grecia e Spagna

Vis politica, di Michele Prospero

Dove la politica ha proseguito le sue dinamiche conflittuali, il sistema ha gestito le tensioni producendo ricambio. In Italia il richiamo alla responsabilità "tecnica" ha rafforzato l'antipolitica e indebolito la democrazia DI M. PROSPERO

di Michele Prospero

Analisi

Pregi e difetti del Wcm

Pregi e difetti del Wcm

Il modello di organizzazione del lavoro in fabbrica adottato dalla Fiat chiede ai lavoratori di partecipare con l’impresa a organizzare il luogo di lavoro, l’ergonomia, la sicurezza e lo stesso processo produttivo DI L. TRONTI

di Leonello Tronti

Lo studio Fim sul Wcm

La nuova Fiat. Tra taylorismo e toyotismo

La nuova Fiat. Tra taylorismo e toyotismo

L'antica utopia manageriale dell'organizzazione "scientifica" del lavoro viene portata alle sue più radicali conseguenze. Un disegno che mira, con le buone o le cattive, a realizzare un'integrazione e un assoggettamento "totali" DI S. LEONARDI

di Salvo Leonardi*

Analisi

Così non si aiuta il lavoro

Così non si aiuta il lavoro

Il Jobs Act è uno strumento che nelle intenzioni del governo Renzi ha lo scopo di rimettere in moto l'occupazione. Vi sono buone ragioni per essere scettici. Peggiorerà le condizioni dei lavoratori DI G. TRAVAGLINI

di Giuseppe Travaglini*

La fabbrica

Com'è cambiato lavorare in Fiat

Com'è cambiato lavorare in Fiat

Una ricerca Fim sul "World class manufacturing" (Wcm), il sistema di controllo della produzione introdotto dieci anni fa dal Lingotto. Cinquemila lavoratori coinvolti, 30 stabilimenti. Fatica fisica e stress sono peggiorati DI G.IOCCA

di Guido Iocca

Ue, economia

Dalla Bce una decisione non più rinviabile

Dalla Bce una decisione non più rinviabile

Cgil: l'acquisto di titoli di stato annunciato da Draghi è una misura "indispensabile contro la deflazione, ma la Bce gioca in difesa e non risolve la crisi". Barbi: "Ora cambiare politica economica per crescita e occupazione"

L'analisi

Commercio: cosa c'è dietro la crisi

Commercio: cosa c'è dietro la crisi (foto mammal, da Flickr)

Eroso il risparmio accumulato, cresciuta la disoccupazione, aumentata la quota di popolazione inoccupata, il settore ha intercettato solo nel 2011 la recessione. La riduzione dei costi fissi di funzionamento e la "guerra" dei prezzi DI R. ROMANO

di Roberto Romano

L’opinione

Sotto il Jobs Act niente

Sotto il Jobs Act niente (Foto Luigi_Viscido da Flickr)

La sola modifica che emerge nettamente è l'ultimo assalto all'art. 18, per il resto nulla che possa davvero modificare la linea seguita dai governi Berlusconi in poi: altro che "cambiare verso" DI G. PRINCIPE, EGUAGLIANZA&LIBERTA’

di di Giovanni Principe, Eguaglianza&Libertà

Analisi

Gli amici subdoli della democrazia

Gli amici subdoli della democrazia

La crisi ha allargato le distanze tra ricchi e poveri. Oggi la minaccia per l’ordine democratico sono i primi. La democrazia deve preoccuparsi proprio di coloro ai quali assicura più vantaggi DI N. URBINATI, ETICAECONOMIA.IT

di Nadia Urbinati, «Etica ed Economia»

Analisi / Charlie Hebdo

La diversità dell'occidente non è di matrice religiosa

La diversità dell’occidente non è di matrice religiosa

La lezione di Alberico Gentili. Per riflettere sul nesso tra guerra e religione. Il problema è politico, economico e nulla c'entra la pretesa incompatibilità dei testi dell'Islam con la modernità e i diritti dell'uomo DI M. PROSPERO

di Michele Prospero

1 - 30 (100 record)
« 1 2 3 4 »

(ricerca avanzata)

Cerca su Rassegna.it con Google

Voltapagina - Rassegna stampa del lavoro