Jobs Act
Iniziativa pubblica di lancio presso l’Università di Bari. "Nel 2008 i giovani sotto i 34 anni che lavorano erano 145 mila in più. Se si pretende di tenere le persone al lavoro fino a 70 anni si negano opportunità a chi di anni ne ha 30"
18 ottobre 2017
Con l'intesa tra sindacati e azienda, più garanzie in caso di licenziamenti e demansionamenti. Maggiori certezze anche sui controlli a distanza. Dopo Lamborghini, Ducati Motor e Bosch un altro accordo in controtendenza rispetto all'attuale legislazione
16 ottobre 2017
Landini a RadioArticolo1: "La scelta delle imprese di competere sulla riduzione di diritti e salari, precarietà e delocalizzazione delle produzioni in paesi a basso costo è una ricetta che non funziona, avendo solo fatto aumentare diseguaglianze e povertà
09 ottobre 2017
Il segretario confederale al direttivo della Cgil Sicilia: "O si cambia su politiche industriali e sviluppo, oppure rischiamo di non agganciare la ripresa in atto in Europa"
13 settembre 2017
Il sindacato: "Come diciamo da anni, aumentano le morti e diminuiscono gli incidenti sul lavoro denunciati, non perché ci sia una maggiore attenzione, ma perché le condizioni dei lavoratori sono sempre più precarie e la paura di perdere il posto è forte”
06 settembre 2017
"A crescere è il lavoro povero, dequalificato, con pochi diritti e scarso salario", spiega il segretario confederale Cgil Tania Scacchetti a RadioArticolo1, rimarcando che "al numero di occupati in più non corrisponde un incremento delle ore lavorate"
01 settembre 2017
Dopo il rinvio alla Corte Costituzionale del contratto a tutele crescenti: "Un motivo in più per insistere nella battaglia contro le norme ingiuste sui licenziamenti"
07 agosto 2017
La decisione del tribunale del lavoro di Roma relativa a una causa promossa dalla Cgil: rimandate al giudizio della Consulta le "tutele crescenti" introdotte dal governo Renzi. Per il sindacato di corso d'Italia una “pronuncia importante”
28 luglio 2017
Gli ultimi dati dell'Osservatorio dell'Inps sono drammatici. Sono sempre meno gli addetti a tempo indeterminato. Più di un contratto a tempo determinato su tre dura un giorno. Onofri (Cgil): "Si attivi subito un tavolo tra istituzioni e parti sociali"
24 luglio 2017
Secondo l'ufficio studi dell'associazione degli artigiani l'aumento dei licenziamenti per giustificato motivo oggettivo sarebbe da attribuire alla malafede dei dipendenti. Tania Scacchetti (Cgil nazionale): "Una provocazione inaccettabile"
12 giugno 2017
Dati negativi sulla regione dall'Osservatorio dell'Inps. Nel primo trimestre il saldo tra assunzioni e cessazioni di contratti a tempo indeterminato è a - 3.800. Aumentano i contratti precari. Onofri (Cgil): "Il Jobs Act ha fallito"
09 maggio 2017
Salvi i dipendenti nel cambio d'appalto, mantenuto l'articolo 18. Tina Prasti (Cgil Bat): "Soddisfatti per questa vittoria”
14 aprile 2017
di Lisa Bartoli, Esperienze
La recente riforma, eliminando ogni vincolo ai licenziamenti, può spingere gli imprenditori a usare ogni mezzo per liberarsi di manodopera scomoda, per esempio scegliendo di "risolvere" rapporti più costosi per favorire l’ingresso di precari
07 aprile 2017

#tickEnd-tickBegin#