• Print Friendly and PDF
Precipita la situazione per i due stabilimenti di Genova e Savona: l'azienda ha presentato oggi (28 luglio) un piano di licenziamenti ed esternalizzazioni che coinvolge 650 lavoratori. Fiom: "Disattesi gli impegni del 2014, adesso intervenga il governo"