Rubriche

Focus Alitalia
Focus Giovani
Bruno Trentin
Il piano del lavoro Ogni giorno in diretta con il lavoro tablet 2087

Multimedia

Speciali



Contratti

Gomma-plastica: accordo per il rinnovo, aumento di 124 euro

   Print  

Firmata l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto di lavoro 2013-2015 dell'industria della gomma-plastica (oltre 140mila lavoratori interessati), scaduto il 31 dicembre 2012. Aumento di 124 euro, una tantum di 558 euro per un anno senza contratto

di rassegna.it

Foto di churl (da Flickr) (immagini di Foto di churl (da Flickr))
Dopo oltre dodici mesi di serrate trattative, nella tarda serata di mercoledì 8 gennaio 2014 i sindacati del settore Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil e la Federazione Gomma Plastica, l'associazione delle imprese aderente a Confindustria, hanno siglato l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro 1 gennaio 2013 – 31 dicembre 2015 per gli oltre 140.000 dipendenti dell'industria della gomma e plastica (alcuni veri e propri colossi multinazionali: Pirelli, Michelin, Bridgestone, Goodyear, Prysmian Cavi, ecc.), scaduto il 31 dicembre 2012. E' quanto si apprende da una nota della Filctem

L'intesa sottoscritta prevede un aumento medio di 124 euro nel triennio (liv. G1), suddiviso in tre tranche: dal 1 gennaio 2014, 60 euro; dal 1 ottobre 2014, 15 euro; dal 1 gennaio 2015, 49 euro. Prevista una “una tantum” complessiva di 558 euro a titolo di vacanza contrattuale, che sarà erogata in due tranche (nel 2014 e nel 2015). “C'è voluto un anno, tanta pazienza e 16 ore di sciopero – commenta soddisfatto Emilio Miceli, segretario generale Filctem – ma alla fine lo abbiamo sottoscritto".

"E' un contratto – prosegue - stipulato in una fase difficile ma che distribuisce 124 euro sui minimi salariali e un incremento di 3010 euro da qui al dicembre 2015. Risultato questo che migliorerà la condizione retributiva dei lavoratori e dunque il loro potere di acquisto. Crediamo così – aggiunge Miceli – di avere assolto ad uno dei doveri del sindacato, ancora oggi insopprimibile nonostante tutto, che è quello di rinnovare i contratti. E' la nostra normalità ed è il motivo fondante del nostro ruolo, del nostro mestiere. Con questo contratto – conclude il leader sindacale – si avvia con coraggio la stagione della distribuzione proporzionale delle agibilità sindacali. E' il nostro primo contributo alla valorizzazione della rappresentanza sindacale”.

L'intesa raggiunta migliora anche diverse parti normative e relazionali, a partire dall'importanza strategica che viene data all'Osservatorio nazionale che deve divenire sempre più il luogo concreto nel quale discutere e condividere iniziative di politica industriale da sostenere congiuntamente nei confronti delle istituzioni, nazionali e locali. Sul tema dei diritti, una novità di rilievo è l'elevazione – da 9 a 10 mesi - del limite massimo per assenza dal lavoro per gravidanza e puerperio. Nelle aziende poi con oltre 50 dipendenti, i lavoratori possono chiedere una seconda volta l'anticipo sul Tfr maturato.

Sul versante infine del “welfare contrattuale”, l'aliquota del contributo previsto per “Fondogommaplastica”, il fondo integrativo previdenziale del settore, sarà incrementata dello 0,20 a partire da dicembre 2015, interamente a carico delle aziende. Inoltre, altra novità di rilievo, a partire dal 1 gennaio 2014 i lavoratori neoassunti possono aderire al fondo di previdenza complementare, indipendentemente dalla tipologia contrattuale di assunzione, purchè abbiano già aderito ad una forma di previdenza complementare in precedenti rapporti di lavoro. L'ipotesi di accordo stipulata – fanno sapere i sindacati - sarà subito sottoposta unitariamente al vaglio delle assemblee delle lavoratrici e dei lavoratori.


Vuoi riprodurre questo articolo? Leggi qui le condizioni.


TAGS gomma-plastica filctem cgil contratti miceli

09/01/2014 08:13

(ricerca avanzata)

Cerca su Rassegna.it con Google

  • bookmarks

  • segnala




Antispam: inserisci il risulato della somma.


Alcune immagini

Foto di churl (da Flickr)

La crisi: orsù, un ripassino

articolo di Artibani

La crisi del pari e dispari

articolo di Artibani

Tutti i contenuti della community

Pubblica i tuoi contenuti su Rassegna.it